Social

Segui la Triennale e scopri altri contenuti esclusivi

Orari di apertura

Oggi siamo aperti dalle 10.30 alle 20.30

Orari di apertura

Oggi siamo aperti dalle 10.30 alle 20.30

Avviso di manifestazione di interesse

Affidamento del servizio di progettazione e successiva declinazione della nuova identità visiva della Triennale di Milano

CLICK HERE FOR THE ENGLISH VERSION

 

La Fondazione La Triennale di Milano ha avviato un’azione di rinnovamento e ampliamento della sua missione istituzionale e della sua proposta culturale, nell’ottica di un importante rilancio a livello internazionale e di apertura a nuove progettualità e collaborazioni.

La Triennale intende, quindi, dotarsi di un nuovo sistema di identità visiva che permetta una comunicazione coerente e uniforme dell’istituzione e di tutte le attività a essa legate (mostre, eventi, esposizione internazionale, festival, teatro, …).

Con il presente avviso, la Fondazione La Triennale di Milano intende individuare gli operatori economici (ad es.: rti, grafici, progettisti, ….) per l’affidamento della progettazione del nuovo sistema di identità visiva dell’istituzione e della sua declinazione.

Gli operatori economici interessati alla presente procedura, dovranno inviare la propria candidatura, a pena di esclusione, entro e non oltre le ore 12.00 CET del giorno 15 ottobre 2018.

Per la progettazione e la successiva applicazione della nuova identità visiva della Triennale di Milano è previsto un compenso complessivo massimo pari ad € 80.000,00.

Eventuali richieste di informazioni complementari e/o di chiarimenti possono essere presentate a visual@triennale.org entro il termine delle ore 12.00 CET del giorno 10 ottobre 2018.

 

RISPETTO AI CHIARIMENTI PERVENUTI IN DATA 10 OTTOBRE, CONSIDERANDO CHE LE RELATIVE RISPOSTE SONO STATE RESE NOTE SOLO IN DATA 12 OTTOBRE ALLE ORE 20.00 LA TRIENNALE DISPONE LA SEGUENTE PROROGA DEI TERMINI PER L’INVIO DELLE CANDIDATURE: ENTRO LE ORE 23.00 CET DEL GIORNO 18 OTTOBRE.

 

SCARICA L’AVVISO 
ALLEGATO A 

ALLEGATO B 
ALLEGATO C
ALLEGATO D 

FAQ

QUESITO 1
L’invio di materiali è permesso anche ad agenzie al di fuori dell’Unione Europea o è soggetto a restrizioni?
ORIGINALE: Are foreign agencies (from outside the EU) allowed to submit their work too, or is it restricted?

CHIARIMENTO 1
La procedura è aperta a tutti i soggetti che rispettino i requisiti di cui all’articolo 4 dell’avviso.

 

QUESITO 2
Si parla di studi che abbiano avuto 30.000 euro di fatturato negli ultimi 3 anni. Le società con meno di 3 anni di attività, ma fatturato uguale o superiore ai 30.000 possono partecipare? 
La lingua ufficiale per inviare il materiale è inglese o italiano (relativamente a portfolio, company profile e moduli da compilare)?

CHIARIMENTO 2
L’art. 4.2. lett.a) della manifestazione di interesse richiede, quale requisito di capacità economico finanziaria, l’averrealizzato, nel corso degli ultimi tre esercizi finanziari approvati alla data di pubblicazione della presente manifestazione di interesse, un fatturato medio specifico d’impresa non inferiore a € 30.000,00.
Entrambe le lingue sono ammesse.

 

QUESITO 3
Per fatturato MEDIO SPECIFICO si intende la media dei fatturati relativi agli ultimi tre esercizi? 
Gli oneri per la sicurezza “interni o aziendali” a cosa fanno riferimento e come andrebbero quantificati?

CHIARIMENTO 3
Con fatturato medio specifico d’impresa si intende il fatturato dell’impresa per lo svolgimento di servizi analoghi a quelli che la Fondazione Triennale intende affidare tramite la presente procedura.
Con oneri per la sicurezza cc.dd. “interni o aziendali”, si fa riferimento agli oneri concernenti l’adempimento delle disposizioni in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro.
Qualora l’attività oggetto di affidamento sia di natura intellettuale, non è necessario procedere con l’indicazione degli stessi.

 

QUESITO 4
Si richiede una precisazione su come il paragrafo dell’art. 6, “per quanto concerne il curriculum vitae, al carattere della multidisciplinarietà della relativa formazione e/o attività rappresentate, attribuendo un elemento valutativo premiante all’essere un professionista under 40”, debba intendersi per quanto riguarda le imprese.

CHIARIMENTO 4
L’art. 6 dell’Avviso, laddove fa riferimento al CV, nel caso di imprese deve essere riferito al profilo aziendale che verrà allegato alla manifestazione di interesse e l’elemento valutativo premiante verrà attribuito alle imprese che abbiano al loro interno professionisti under 40.

 

QUESITO 5
AVVISO DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE – PROGETTAZIONE E SUCCESSIVA DECLINAZIONE DELLA NUOVA IDENTITÀ VISIVA DELLA TRIENNALE DI MILANO.
Punto 5  – Modalità di presentazione della manifestazione di interesse; Pagina 4; In merito ai punti relativi a “La candidatura dovrà essere costituita da” indicate come ultimo punto “portfolio inerente il tema progettuale (includendo un minimo di N.3 progetti pregressi di identità visiva)”.
Domanda 1
I progetti del portfolio da presentare devono (o possono) riguardare esclusivamente “IDENTITÀ VISIVA” così come descritto nella seconda riga dell’Allegato A – ELEMENTI MINIMI PREVISTI oppure intendete presentazione di progetti che abbiano coinvolto tutte le undici voci descritte nell’elenco dell’Allegato A?

AVVISO DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE – PROGETTAZIONE E SUCCESSIVA DECLINAZIONE DELLA NUOVA IDENTITÀ VISIVA DELLA TRIENNALE DI MILANO.
Punto 5  – Modalità di presentazione della manifestazione di interesse; Pagina 4; In merito alla “sottoscrizione da parte del legale rappresentante della documentazione da presentare”.
Domanda 2
È necessario che vengano sottoscritti dal legale rappresentante tutti i documenti, compresi “Profilo aziendale” e “Portfolio”? In caso di risposta affermativa, è possibile inserire la firma digitale?

AVVISO DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE – PROGETTAZIONE E SUCCESSIVA DECLINAZIONE DELLA NUOVA IDENTITÀ VISIVA DELLA TRIENNALE DI MILANO.
Punto 5  – Modalità di presentazione della manifestazione di interesse; Pagina 3; In merito alla “modalità di invio”
Domanda 3 e 4
La documentazione completa deve essere trasmessa tramite casella di posta PEC?
Dovendo rispettare la soglia dei 10MB di peso totali dei file per la documentazione da presentare, terrete conto, ai fini della selezione, che la qualità delle immagini (in particolare per Profilo Aziendale e Portfolio) non sarà eccelsa?

CHIARIMENTO 5
Data la soggettività della tematica progettuale, non è necessario che i progetti inclusi nel portfolio soddisfino l’intero elenco delle voci descritte nell’allegato A. Si chiede tuttavia che soddisfino la definizione generica di identità visiva, includendo quindi elementi minimi come descritti al punto 1 (“logo dell’istituzione”) e al punto 2 (“identità visiva”) del citato elenco.
Quanto al portfolioe al profilo aziendale è sufficiente che gli stessi siano sottoscritti in calce da parte del legale rappresentante.
No, la documentazione per la manifestazione di interesse può essere inoltrata anche tramite regolare casella mail.
Eventuali abbassamenti della qualità delle immagini dovuti ai limiti di peso dei file non costituiranno elemento penalizzante in fase di valutazione.

 

QUESITO 6
In merito al bando per il quale come azienda vorremmo sottoporre la Ns candidatura, avrei un paio di domande riguardo la compilazione dei moduli.
In particolare nel Modello C, oltre alla compilazione dei dati principali, nella sezione DICHIARA (foglio 2), ho provveduto a evidenziare la parte dove riporta la seguente dicitura: l’impresa non è tenuta al rispetto di tale normativa avendo alle dipendenze un numero di lavoratori inferiori a 15.
Successivamente segue con due OPPURE; la parte sottostante non è da compilarsi nel momento che ho spuntato la prima sezione? 
Chiedo perché noi siamo comunque in regola con gli adempimenti INPS e INAIL (ad esempio) ma sembrerebbe non necessario compilarlo.
Infine, oltre agli allegati opportunamente compilati, il profilo dell’azienda e portfolio con i lavori eseguiti, mi conferma che non dobbiamo inoltrare null’altro?

CHIARIMENTO 6
Relativamente al Modello C, dovrà essere barrata solo la casella corrispondente alla situazione in cui si trova il soggetto dichiarante. Si precisa che la sezione cui si fa riferimento nel quesito sottoposto attiene al rispetto dellenorme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili ai sensi della L. 68/1999.
La documentazione da inviare è indicata nell’art. 5 dell’Avviso.

 

QUESITO 7 
Le scrivo in merito all’open call sulla riprogettazione dell’identità. Vorrei farle una domanda: “ristretta” la prima selezione di studi (nel numero minimo di dieci), è previsto un rimborso per sviluppare la proposta grafica ect? Nel caso a quanto ammonterebbe? A giudicare dal testo, sembra sia richiesta una consulenza totalmente gratuita. (Le sottopongo la stessa domanda anche per il nuovo sito web)
Ulteriore domanda: da chi è composta la giuria che valuterà gli elaborati?

CHIARIMENTO 7
Come indicato nell’annuncio la Fondazione intende espletare un’indagine di mercato al fine di individuare gli operatori economici per l’affidamento del servizio di progettazione e successiva declinazione della nuova identità visiva della Triennale di Milano. Per il quesito in oggetto si rimanda quindi alla seconda fase della procedura.

 

QUESITO 8
Per quanto riguarda il punto 4.3b (capacità tecnica e professionale): quali giustificativi dovranno essere presentati in fase di procedura negoziata di affidamento? Preventivi firmati dal cliente? Fattura? 

CHIARIMENTO 8
Quanto all’indicazione dei mezzi di prova del possesso dei requisiti di capacità tecnica ed economica in sede di procedura negoziata, si rimanda a quanto verrà indicato alla lettera di invito.
Si rammenta che ai fini della presentazione della manifestazione di interesse non è necessario produrre la documentazione necessaria ai fini della comprova del possesso del requisito, essendo sufficiente la dichiarazione in ordine al possesso dello stesso.
La sussistenza del requisito verrà valutata in occasione dell’eventuale e successiva procedura negoziata. Nella lettera di invito verranno indicate le modalità per fornire la prova del requisito richiesto.

 

QUESITO 9
Sono libero professionista e iscritto Aire, quindi Italiano ma con residenza a Berlino, sono comunque incluso nelle condizioni del bando?

CHIARIMENTO 9
Si veda Chiarimento 1

 

QUESITO 10
Are foreign agencies (from outside the EU) allowed to submit their work too, or is it restricted?

CHIARIMENTO 10
Si veda Chiarimento 1

 

QUESITO 11
Nell’allegato D viene richiesto di rilasciare delle dichiarazioni a pena di esclusione. Barrando però il punto 13 si dichiara di NON aver presentato la certificazione di cui all’art. 17. Essendo il fatto di non presentarla pena di esclusione il punto non andrebbe barrato immagino.
Sostanzialmente vorrei avere chiarimenti in merito al fatto che la 13° dichiarazione vada barrata oppure no. 

CHIARIMENTO 11
Il punto 13 dell’allegato D presenta un errore di battitura. La dichiarazione corretta dovrebbe essere “di non aver nonpresentato la certificazione di cui all’art. 17 della legge 12 marzo 1999, n.68 ovvero di non aver autocertificato la sussistenza del medesimo requisito”. Il concorrente potrà correggere autonomamente la dichiarazione oppure non barrare il punto. In ogni caso, la mancata correzione dello stesso non costituirà elemento ostativo alla partecipazione alla selezione.

 

QUESITO 12
Non essendoci specifica nel bando volevo esser certa che la documentazione richiesta, in modo particolare l’allegato C e D, non debba essere inviata con firma digitale. 

Inoltre volevo aver conferma che l’invio possa esser fatto da una casella di posta normale (non pec) al seguente indirizzo (non pec) visual@triennale.org.

Infine, avrei piacere a sapere come avverrà la presentazione dell’offerta economica e della proposta progettuale, ossia conoscere se anche questa successiva fase avverrà tramite email oppure se vi servirete di un portale per gli acquisti in rete.

CHIARIMENTO 12
Non è necessario firmare le dichiarazioni tramite un supporto di firma digitale. E’ sufficiente che le dichiarazioni siano sottoscritte dal soggetto legittimato alla sottoscrizione e che alle stesse sia allegata la copia fotostatica di un documento di identità in corso di validità del sottoscrittore.

Come indicato all’art. 5 dell’avviso, “gli operatori economici interessati alla presente procedura, dovranno inviare la propria candidatura, a pena di esclusione, entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 8ottobre 2018 ai seguenti recapiti: e-mail: visual@triennale.org”.

Come indicato nell’Avviso la Fondazione intende espletare un’indagine di mercato al fine di individuare gli operatori economici per l’affidamento del servizio di progettazione e successiva declinazione della nuova identità visiva della Triennale di Milano. Le modalità di svolgimento della procedura negoziata e le modalità di invio dell’offerta verranno indicate nella Lettera di invito.

 

QUESITO 13
Requisito di capacità economica e finanziaria, cosa si intende per fatturato medio specifico degli ultimi 3 esercizi finanziari:

1 Si richiede che il fatturato del 2015, 2016, 2017 sia non inferiore a Euro 30.000,00 per ogni anno?

Oppure vanno sommati i 3 fatturati e poi va fatta una media che non deve essere inferiore a Euro 30.000,00 ?

Per SPECIFICO cosa si intende: che vanno incluse nella media solo le fatturazioni inerenti all’allegato A?

  1. b) Capacità Tecnica e Professionale: Si richiede di aver eseguito progettazione (inerente a questo bando) per una cifra  complessiva non inferiore a 15.000,00 Euro (iva esclusa) degli anni 2015+2016+2017 ?

Nel caso della “partecipazione insieme” di due Graphic Designer liberi professionisti con partite IVA, vanno prodotti 2 moduli C ognuno con le rispettive firme. Oppure solo un unico modello C?

E nel caso del punto 4.3 – a) e b) va considerato il fatturato cumulativo di entrambi? Oppure entrambi i 2 liberi professionisti devono aver raggiunto il fatturato richiesto come dai punti 4.3 ?

Vanno prodotti 2 modulo D per ognuno dei liberi professionisti.

Mi conferma?

CHIARIMENTO 13
Con fatturato medio specifico degli ultimi tre esercizi finanziari si intente che il soggetto partecipante, negli ultimi tre esercizi finanziari, abbia un fatturato in media pari ad almeno € 30.000,00 per servizi analoghi a quelli che la Fondazione Triennale intende affidare tramite la presente procedura.

Quanto al requisito di capacità tecnica e professionale si richiede di aver regolarmente eseguito servizi analoghi a quelli oggetto della presente procedura negli ultimi 36 mesi antecedenti la pubblicazione del presente avviso per un importo complessivo non inferiore a € 15.000.

Nel caso di partecipazione di due liberi professionisti, gli stessi devono presentarsi come r.t.i. costituendo, con conseguente applicazione delle indicazioni contenute nell’Avviso e nei fac-simile per i r.t.i. costituendi, sia in termini di dimostrazione del requisito sia in termini di presentazione delle relative dichiarazioni.

 

QUESITO 14
ALLEGATO C: c’è scritto che ciascuna delle aziende che prendono parte alla RTI, deve compilare il modulo inserendo i propri dati. In questo caso, quindi, ogni azienda deve inserire i propri dati sul fatturato medio specifico, e non quelli complessivi della RTI, corretto? Va anche compilato un modulo riepilogativo, con la somma dei fatturati medi specifici di tutte le componenti?

CHIARIMENTO 14
L’allegato C costituisce il fac simile della manifestazione di interesse. Nel caso di r.t.i. non ancora costituito, lo stesso deve essere sottoscritto dai legali rappresentati di tutte le imprese raggruppande.

Quanto all’indicazione dei fatturati, al fine di dichiarare il possesso del requisito di capacità economico finanziaria, si rimanda a quanto previsto dall’art. 4.3 dell’Avviso, in cui viene specificato che “per il requisito di capacità economica e finanziaria, relativo al fatturato, di cui al precedente paragrafo 4.3, lett. a), deve essere soddisfatto dal raggruppamento temporaneo, dal consorzio, GEIE o dalle imprese aderenti al contratto di rete nel suo complesso. Detto requisito deve essere posseduto in misura maggioritaria dall’impresa mandataria”.

 

QUESITO 15
Chiedo gentilmente un chiarimento inerente il punto 7 a pagina 2 dell’allegato C “che gli oneri per la sicurezza cc.dd. “interni o aziendali”, concernenti l’adempimento delle disposizioni in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, di cui all’art. 95, comma 10, D.Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii, ammontano a €…………………”. In qualità di libero professionista e senza nessun dipendente, si può omettere di specificare l’importo richiesto?

CHIARIMENTO 15
Con oneri per la sicurezza cc.dd. “interni o aziendali”, si fa riferimento agli oneri concernenti l’adempimento delle disposizioni in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro. Qualora l’attività oggetto di affidamento sia di natura intellettuale, non è necessario procedere con l’indicazione degli stessi.
Si veda chiarimento n.3.

 

QUESITO 16
L’RTI (Rete Temporanea di Impresa) può essere costituita in seguito all’assegnazione della commessa qualora venisse vinto il bando di gara?
Per ogni figura professionale coinvolta con l’allegato C va anche allegato un bilancio dell’ultimo anno di esercizio?
Nel caso specifico, la rete temporanea di impresa sarà costituita da diverse IMPRESE INDIVIDUALI (liberi professionisti) e non IMPRESE SINGOLE come recitato nella dichiarazione dell’allegato C, non abbiamo di conseguenza obblighi relativi alla sicurezza, come lo possiamo indicare?

CHIARIMENTO 16
Secondo quanto previsto dall’art. 4 dell’Avviso, è ammessa la partecipazione di r.t.i. sia costituiti che da costituirsi successivamente, in caso di affidamento allo stesso della prestazione.
Nel caso di r.t.i. costituito o costituendo, come presto dall’art. 4 dell’Avviso, “il requisito di capacità economica e finanziaria, relativo al fatturato, di cui al precedente paragrafo 4.3, lett. a), deve essere soddisfatto dal raggruppamento temporaneo, dal consorzio, GEIE o dalle imprese aderenti al contratto di rete nel suo complesso. Detto requisito deve essere posseduto in misura maggioritaria dall’impresa mandataria”. Si veda anche chiarimento n.14.
Quanto all’indicazione degli obblighi relativi alla sicurezza, si vedano chiarimenti n.3 e n.15.

 

QUESITO 17
in quanto società come “an individual resume/company profile” intendete una presentazione generale dell’azienda o la visura camerale?
Allegato C: al punto “che gli oneri per la sicurezza ecc…” che importo dobbiamo inserire? In merito alla sicurezza noi abbiamo una società esterna che ci segue, devo mettere il costo annuo? In caso medico compreso?
Allegato D: devo inserire i dati del rappresentate legale giusto? 
Lui non ha la pec inserisco quella dell’azienda o lascio bianco?
Nell’ultima riga si ripete nella sua qualità di…. devo inserire il ruolo svolto in azienda?

CHIARIMENTO 17
Per profilo aziendale si intende una breve presentazione del soggetto economico e delle attività da esso svolte (presentazione dell’azienda).
Quanto all’indicazione degli obblighi relativi alla sicurezza, vedano chiarimenti n.3, 15 e 16.
Come indicato nell’allegato D, lo stesso deve essere sottoscritto dal singolo operatore economico o dal legale rappresentante in caso di impresa.
Nel caso di partecipazione in qualità di impresa deve essere inserita la pec dell’impresa.
Nell’ultima riga deve essere inserito il “in qualità di legale rappresentante dell’impresa”, qualora il soggetto sottoscrittore sia il legale rappresentante dell’impresa o il diverso titolo in base al quale lo stesso rende la dichiarazione.

 

QUESITO 18
Gli allegati C e D parlano solo di imprese, RTI e consorzi, mentre nel bando si parla anche di forma singola. Sono ditta individuale (art director) e lavorerei sul progetto in coppia con una copy anche lei libero professionista. In questo caso è possibile partecipare? (visto che non faremo una RTI, ma lavoremo in sinergia restando libere professioniste). Oppure in questo caso una sola delle due partecipa al bando come singola ditta individuale e poi coinvolgerà a parte l’altra figura necessaria per lo sviluppo dei materiali?

CHIARIMENTO 18
Secondo quanto presto dall’art. 4 dell’Avviso, la partecipazione è ammessa sia ai singoli operatori, persone fisiche o giuridiche (imprenditori individuali, anche artigiani, e le società, anche cooperative), sia a soggetti che si presentano in forma associata (consorzi fra società cooperative di produzione e lavoro, consorzi stabili). La partecipazione, inoltre, è ammessa per iraggruppamenti già costituiti o costituendi, tra i soggetti sopra indicati, nonché ai consorzi ordinari di concorrenti, alle aggregazioni tra le imprese aderenti al contratto di rete e ai i soggetti che abbiano stipulato il contratto di gruppo europeo di interesse economico (GEIE).
Nel caso due singoli operatori economici vogliano presentare un’offerta congiunta, devo presentarsi sotto forma di raggruppamento, ancorché costituendo.

 

QUESITO 19
In merito all’avviso di manifestazione di interesse per la progettazione e successiva declinazione della nuova identità visiva della Triennale di Milano, vorremmo chiarimenti relativi al punto 4.3 “Requisiti di carattere speciale” ovvero se la capacità economico finanziaria non inferiore ai 30.000 euro si riferisce solo a progettazione di naming, logo, identità visiva effettuate nel corso degli ultimi tre esercizi finanziari oppure a generici lavori di progettazione ed esecuzione grafica.

CHIARIMENTO 19
Il requisito al punto a) articolo 4.3 si riferisce al fatturato medio specifico d’impresa del soggetto economico che desidera candidarsi, includendo tutte le possibili attività di progettazione per servizi analoghi a quelli che la Fondazione Triennale intende affidare tramite la presente procedura.
Il requisito al punto b) articolo 4.3 si riferisce alla regolare esecuzione di servizi analoghi a quelli oggetto della presente procedura(progettazione e/o declinazione di identità visive), negli ultimi 36 mesi antecedenti la pubblicazione del bando.

 

QUESITO 20
La nostra società risponde perfettamente a tutti i requisiti ma ancora non abbiamo chiuso effettivamente il terzo anno, il fatturato è superiore e possiamo mandarvi la documentazione appropriata ma il 3° anno si chiuderà con il mese di dicembre.
Volevo chiedervi se questo è vincolante per potersi proporre o se in ogni caso la nostra proposta può essere presa in considerazione.

CHIARIMENTO 20
L’art. 4.3 lett. a) dell’Avviso, richiede ai fini della dimostrazione del possesso del requisito di capacità economico finanziaria, “aver realizzato, nel corso degli ultimi tre esercizi finanziari approvati alla data di pubblicazione della presente manifestazione di interesse, un fatturato medio specifico d’impresa non inferiore a € 30.000”, di talché deve farsi riferimento agli esercizi finanziari chiusi e approvati alla data di pubblicazione dell’Avviso.

 

QUESITO 21
Leggendo l’allegato D, da compilare per la partecipazione come impresa, mi chiedevo se le voci: Residente nel comune di; Via/Piazza; C.F.; P.IVA; Tel; Email; PEC; Fossero relative all’impresa o al legale rappresentante.
Il dubbio nasce perché dal documento sembrerebbero informazioni relative alla persona, ma credo che per voi sia più sensato avere informazioni legate all’impresa.

CHIARIMENTO 21
La dichiarazione di cui all’allegato D attiene all’insussistenza, in capo al soggetto partecipante, delle cause di esclusione di cui all’art. 80 D.Lgs. n.50/2016. Qualora la stessa venga resa dal legale rappresentante dell’impresa, devono essere compilate sia le parti necessarie a identificare il sottoscrittore sia le parti relative all’impresa, soggetto partecipante alla procedura.

 

QUESITO 22
Il concorso è internazionale ? Quindi in caso di studio straniero valgono documenti e attestati vigenti nel proprio paese? E verranno quindi prese in considerazioni progetti provenienti dall’estero.. o essere uno studio italiano è un elemento premiante?
Ci sono i nomi della giuria che valuterà il progetto? 
È previsto un rimborso economico per la partecipazione alla seconda fase?
Quanti studi verranno selezionati all’incirca per la seconda fase?

CHIARIMENTO 22
La procedura è aperta a tutti i soggetti che rispettino i requisiti indicati all’articolo 4 dell’Avviso al quale si rimanda per maggiori dettagli. Sono, quindi, inclusi i soggetti esteri. Si vedano i chiarimenti nn. 1 e 2.
Come indicato nell’annuncio la Fondazione intende espletare un’indagine di mercato al fine di individuare gli operatori economici per l’affidamento del servizio di progettazione e successiva declinazione della nuova identità visiva della Triennale di Milano. Quanto ai nomi della giuria e all’eventuale rimborso economico si rimanda quindi alla seconda fase della procedura.
Come indicato nell’art. 6 dell’Avviso, verranno invitati a presentare la propria offerta un numero minimo di 10 soggetti.

 

QUESITO 23

  1. A) Intendiamo partecipare come RTI non ancora costituita (il Titolare è lo stesso per le due aziende associate). Dove vanno indicati i dati delle due aziende? (lo chiedo in quanto negli allegati risulta necessario inserire solo i dati dell’azienda mandataria).
  2. B) L’azienda mandataria nonè soggetta al DURC, ma l’altra azienda con cui intende associarsi è soggetta al DURC. Si può partecipare ugualmente o entrambe le aziende devono essere non soggettea DURC?
  3. C) Per i “requisiti di carattere speciale” (punto 4.3 del bando) va prodotta ed inviata documentazione entro il 15 ottobre? Eventualmente quale documentazione? Oppure questi documenti verranno richiesti in una fase successiva?
  4. D) Il “fatturato medio specifico” da indicare nell’allegato C si intende annuo o per l’intero triennio?
  5. E) I “servizi analoghi eseguiti” da indicare nella tabella dell’allegato C devono corrispondere ai progetti presentati nel portfolio o possono essere anche differenti?
  6. F) I lavori nel portfolio possono essere anche stati realizzati più di 3 anni fa (o quanto meno essere stati avviati in precedenza e poi conclusi durante gli ultimi 3 anni)?
  7. G) Nell’allegato C, tra le dichiarazioni da rendere, è indicato “di non essere soggetto a DURC”. Cosa significa esattamente? 
  8. H) L’azienda che parteciperebbe con noi è in possesso di DURC perché per concorrere in altri bandi in passato ha dovuto attestare la regolarità della propria posizione contributiva, amministrativa ed assistenziale. Questo è un ostacolo alla partecipazione al bando della Triennale? O possiamo partecipare ugualmente come RTI insieme a questa Azienda? 

 

CHIARIMENTO 23

  1. A) Come indicato nel modulo per la manifestazione di interesse, in caso di RTI costituiti, il modulo dovrà essere sottoscritto dal Legale Rappresentante dell’impresa mandataria in nome e per conto di tutti i soggetti componenti, mentre nel caso di RTI da costituirsi, poiché il mandato non risulta ancora conferito all’impresa mandataria, il modulo dovrà esseresottoscritto dai Legali Rappresentanti di tutte le imprese raggruppande.

In caso di spazio insufficiente, sarà necessario predisporre il documento rispettando comunque il fac-simile.

  1. B) e H) Il non essere soggette a DURC non è un requisito richiesto ai fini della partecipazione alla procedura.
  2. C) Ai fini della presentazione della manifestazione di interesse non è necessario produrre la documentazione necessaria ai fini della comprova del possesso del requisito, essendo sufficiente la dichiarazione in ordine al possesso dello stesso. Si veda chiarimento n.8.
  3. D) Con fatturato medio specifico degli ultimi tre esercizi finanziari si intente che il soggetto partecipante, negli ultimi tre esercizi finanziari, abbia un fatturato in media pari ad almeno € 30.000,00 per servizi analoghi a quelli che la Fondazione Triennale intende affidare tramite la presente procedura. Si veda anche chiarimento n.13.
  4. E) I servizi analoghi eseguiti possono non corrispondere ai progetti presentati nel portfolio.
  5. F) I lavori presentati nel portfolio possono essere antecedenti al periodo di 36 mesi.
  6. G) Con l’espressione “di non essere soggetto a DURC” si indica la non soggezione del partecipante agli adempimenti contributivi, assicurativi e previdenziali ai fini INPS e INAIL. Tale dichiarazione è alternativa alla dichiarazione “di essere in regola con gli adempimenti contributivi, assicurativi e previdenziali ai fini INPS e INAIL”.

 

QUESITO 24
3.1 Codice CPV 79822500-7 > A cosa ci può servire? Dobbiamo inserirlo nella documentazione che presentiamo?
3.2 Resta fermo che il concorrente dovrà indicare, nella manifestazione di interesse, gli oneri per la sicurezza….  > Dove va indicato l’importo per la sicurezza? L’aspetto della sicurezza del nostro studio è curata da un professionista esterno. Va bene inserire l’importo totale del suo servizio?
4.3 Requisiti di carattere speciale > Questa voce è riferita anche a noi in quanto azienda? Se si in che modo dobbiamo dichiararlo?

  1. Modalità di presentazione della manifestazione d’interesse > il file dei documenti ed elaborati richiesti vanno spediti da PEC all’indirizzo visual@triennale.org? La documentazione va firmata solo negli allegati C e D?
  2. Processo di selezione – per quanto concerne il cv carattere della….. attribuendo un elemento valutativo premiante all’essere un professionista under 40 > Come impresa come intendete gestire questa valutazione visto che non si tratta di un singolo professionista?

ALLEGATO C > Come [nome studio] siamo iscritti al registro delle impresa alla camera del commercio… > dobbiamo lo stesso compilate a pagina 3 le questioni indicate con un pallino?

CHIARIMENTO 24

3.1 Il codice CPV 79822500-7 indica il servizio oggetto di affidamento nel “vocabolario comune degli appalti”. Lo stesso non deve essere riportato nella documentazione da presnetare.

3.2 – Il soggetto che intende manifestare il proprio interesse a partecipare alla procedura, deve indicare, compilando l’apposita parte del fac-simile, i propri costi della manodopera e gli oneri aziendali concernenti l’adempimento delle disposizioni in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, che nel caso di servizi di natura intellettuale, ammontano a €0,00, come indicato all’art. 3.2 dell’Avviso. Si vedano anche chiarimenti n. 3, 15, 16 e 17.

4.3 – I requisiti indicati nell’avviso si applicano a tutti i candidati. Ai fini della presentazione della manifestazione di interesse, è necessario che il candidato dichiari, compilando l’apposita sezione del modello C, il possesso dei requisiti.

5 – Ai sensi dell’art. 5 dell’avviso, la manifestazione di interesse deve essere inviata all’indirizzo mail visual@triennale.org.Inoltre, non è necessario firmare le dichiarazioni tramite un supporto di firma digitale. E’ sufficiente che le dichiarazioni siano sottoscritte dal soggetto legittimato alla sottoscrizione e che alle stesse sia allegata la copia fotostatica di un documento di identità in corso di validità del sottoscrittore. Quanto, invece, al portfolioe al profilo aziendale è sufficiente che gli stessi siano sottoscritti in calce da parte del legale rappresentante. Si vedano anche chiarimenti n. 5 e 12.

6 – L’art. 6 dell’Avviso, laddove fa riferimento al CV, nel caso di imprese deve essere riferito al profilo aziendale che verrà allegato alla manifestazione di interesse e l’elemento valutativo premiante verrà attribuito alle imprese che abbiano al loro interno professionisti under 40.Si veda chiarimento n.4.

Allegato C – L’allegato C, consiste nel fac simile di manifestazione di interesse. Lo stesso, in caso di impresa, deve essere compilato dal legale rappresentante della stessa, anche per quel che riguarda le dichiarazioni indicate con il pallino.

 

QUESITO 25
non mi è chiaro questo punto: “dichiara che gli oneri per la sicurezza cc.dd. “interni o aziendali”, concernenti l’adempimento delle disposizioni in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, di cui all’art. 95, comma 10, D.Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii, ammontano a €………………..”.

CHIARIMENTO 25
Il soggetto che intende manifestare il proprio interesse a partecipare alla procedura, deve indicare, compilando l’apposita parte del fac-simile, i propri costi della manodopera e gli oneri aziendali concernenti l’adempimento delle disposizioni in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, che nel caso di servizi di natura intellettuale, ammontano a €0,00, come indicato all’art. 3.2 dell’Avviso.Si vedano chiarimenti n. 3, 15, 16, 17 e 24.

 

QUESITO 26
È un prerequisito essenziale quello del punto 4.3 a) alla manifestazione e alla sottoscrizione del nostro interesse per la partecipazione al bando di cui in oggetto?
Qualora decidessimo di partecipare come rete di impresa insieme ad un’altra società (la quale ha sicuramente il requisito di cui sopra del fatturato medio degli ultimi tre anni), volevo sapere se nel caso di rete di impresa entrambe le società prese singolarmente devono essere in possesso dei requisiti richiesti oppure possono essere complementari? 

CHIARIMENTO 26
Come indicato dall’art. 4 dell’Avviso è necessario che il soggetto sia in possesso di tutti i requisiti indicati in detto art.4.
Quanto al possesso del requisito di capacità economico finanziaria  nel caso di reti di imprese si rimanda all’art. 4.3 dell’Avviso, laddove si chiarisce che “per il requisito di capacità economica e finanziaria, relativo al fatturato, di cui al precedente paragrafo 4.3, lett. a), deve essere soddisfatto dal raggruppamento temporaneo, dal consorzio, GEIE o dalle imprese aderenti al contratto di rete nel suo complesso. Detto requisito deve essere posseduto in misura maggioritaria dall’impresa mandataria”.

 

QUESITO 27
1- siamo un gruppo di designer (liberi professionisti) che da anni lavorano insieme come [nome studio] per progetti di corporate e packaging, dovremo comunque inviare la documentazione di ogni singolo professionista che partecipa (come per le RTI) o possiamo procedere con un solo legale rappresentante?
2- come “servizi analoghi a quelli oggetto della presente procedura” si intendono progetti strettamente di corporate aziendale o possono rientrare anche progetti di identità visiva di prodotti o linee di prodotti (es.marchio, packaging system, promozione, ecc..)?

CHIARIMENTO 27
1- Nel caso in cui lo studio non sia dotato di una propria soggettività giuridica e/o rientri in una delle forme di cui all’art. 45 D.Lgs. n.50/2016, è necessario che i singoli liberi professionisti partecipino in r.t.i.-
2- Per servizi analoghi si intendono anche progetti di identità visiva non corporate, se tali progetti risultano completi nei loro elementi essenziali (logo, declinazioni grafiche di diversa natura, regole base di declinazione del progetto, … )

 

QUESITO 28
1- oltre alla documentazione richiesta (profilo aziendale e portfolio tematico) è possibile spedire a corredo una copia del libro sui 20 anni dello studio?
2- è necessario inviare i file a un indirizzo PEC o è sufficiente utilizzare l’indirizzo visual@triennale.org come indicato?
3- è necessario trasferire il testo degli allegati tecnici C e D sulla carta intestata aziendale o è sufficiente compilare i pdf così come sono?

CHIARIMENTO 28
1- Ai fini della manifestazione di interesse per l’affidamento del servizio di progettazione e successiva declinazione della nuova identità visiva della Triennale di Milanoè richiesto l’invio della documentazione in formato digitale, solo tale documentazione potrà essere presa in considerazione ai fini della selezione del soggetto da invitare alla successiva fase di gara.
2- Come indicato nell’art. 5 dell’Avviso, la documentazione per la manifestazione di interesse deve essere inoltrata tramite regolare casella mail, all’indirizzo  visual@triennale.org.
3- È sufficiente compilare i pdf così come sono, sottoscriverli e inviarli unitamente ad un documento di identità del sottoscrittore in corso di validità.

 

QUESITO 29
punto 4.3: l’operatore economico può provare la propria capacità economico finanziaria mediante un qualsiasi documento considerato idoneo.
In questa fase, quindi, avete bisogno che vengano presentati bilanci e fatture dei lavori, come prova, o è sufficiente un’autocertificazione?

CHIARIMENTO 29
ai fini della presentazione della manifestazione di interesse non è necessario produrre la documentazione necessaria ai fini della comprova del possesso del requisito, essendo sufficiente la dichiarazione in ordine al possesso dello stesso.

 

QUESITO 30
Nel documento di avviso, al punto 3.1, si indica che il progetto riguarderà anche la Applicazione dell’identità sui principali eventi della programmazione 2019.
Nell’all. A si parla poi dello sviluppo di materiali promozionali “per le mostre, la programmazione del teatro, o festival e le attività promosse dall’istituzione”.
Nell’all. B si parla poi di “Elaborazione degli esecutivi per materiali per festival performing arts.” e di “Elaborazione degli esecutivi per materiali promozionali per le attività culturali (1 mostra, 1 stagione teatrale)”.
La domanda riguarda i materiali per il teatro, la stagione teatrale, il festival performing arts. Dal nostro punto di vista si tratta di progetti indipendenti, con una identità visiva indipendente da quella di Triennale, che sarebbe solo un “endorser”. Da quanto intuiamo dalle richieste negli allegati A e B di cui sopra si tratta invece di manifestazioni che hanno la stessa identità di Triennale. È corretta questa seconda interpretazione?

CHIARIMENTO 30
Come indicato nell’annuncio la Fondazione intende espletare un’indagine di mercato al fine di individuare gli operatori economici per l’affidamento del servizio di progettazione e successiva declinazione della nuova identità visiva della Triennale di Milano. Per i dettagli della prestazione oggetto di affidamento, si rimanda alla seconda fase della procedura.

 

QUESITO 31
In merito alla gara relativa alla “progettazione e successiva declinazione della nuova Identità Visiva della Triennale di Milano” vorrei chiedere chiarimenti in merito ad alcune questioni:

BRAND: 

le attività richieste riguarderanno l’identità de La Triennale di Milano oppure del Design Museum?

2) ELEMENTI MINIMI: 

definita la nuova identità, per materiali richiesti (BTL e Digital) si intendono format/template per la declinazione sui diversi materiali/mezzi o lo sviluppo definitivo del singolo materiale? 

Nel caso delle campagne di lancio (ATL), il concept di campagna si intende escluso dalle attività?

CHIARIMENTO 31
Come indicato nell’annuncio la Fondazione intende espletare un’indagine di mercato al fine di individuare gli operatori economici per l’affidamento del servizio di progettazione e successiva declinazione della nuova identità visiva della Triennale di Milano. Per i dettagli della prestazione oggetto di affidamento, si rimanda alla seconda fase della procedura.

 

QUESITO 32
Siamo due grafici operanti da tempo nel settore e fino al 2018 abbiamo operato con partita iva singola che attualmente è ancora in essere; da febbraio 2018 abbiamo aperto una s.r.l. della quale siamo soci amministratori. 
Essendo la srl appena costituita non raggiunge i volumi di fatturato richiesti, tuttavia con le nostre partite iva individuali risultiamo essere idonei.
Vi chiediamo se è possibile presentarsi come raggruppamento temporaneo composto da due persone fisiche (titolari di partita iva) e dalla società.
In caso di ottenimento dell’incarico, avremo la possibilità di ripartire i compensi in maniera non paritaria tra le parti?
La srl non ha sostenuto oneri per la sicurezza cc.dd. interni o aziendali in quanto non ha lavoratori dipendenti. Può essere motivo di esclusione dal bando? 

CHIARIMENTO 32
Secondo quanto presto dall’art. 4 dell’Avviso, la partecipazione è ammessa sia ai singoli operatori, persone fisiche o giuridiche (imprenditori individuali, anche artigiani, e le società, anche cooperative), sia a soggetti che si presentano in forma associata (consorzi fra società cooperative di produzione e lavoro, consorzi stabili). La partecipazione, inoltre, è ammessa per iraggruppamenti già costituiti o costituendi, tra i soggetti sopra indicati, nonché ai consorzi ordinari di concorrenti, alle aggregazioni tra le imprese aderenti al contratto di rete e ai i soggetti che abbiano stipulato il contratto di gruppo europeo di interesse economico (GEIE). Si veda anche chiarimento n.18.
La ripartizione dei compensi fra i soggetti costituenti il raggruppamento è rimessa all’autonomia delle parti.
Si vedano chiarimenti numeri 3, 15, 16 e 17.

 

QUESITO 33
Sono dottore magistrale in Design, esercito libera professione in campo grafico e tipografico (progetto e produco). Sono pertanto iscritto alla Camera di commercio come artigiano ed esercito entro i limiti imposti dal regime fiscale agevolato (Forfettario 2016).
La mia attività risponde alla maggior parte dei requisiti per la presentazione. Tuttavia il requisito (4.3-A “Requisito di capacità economico finanziaria”) pare essere a mio sfavore, in quanto il regime fiscale in cui opero consente un fatturato massimo annuo di € 30.000, raggiunto o superato il quale si perdono le agevolazioni rientrando in un regime ordinario. La media del fatturato della mia attività negli ultimi tre esercizi finanziari è pertanto – seppur non eccessivamente – inferiore a tale cifra.
Ciò premesso, scrivo per chiederVi se valga la pena di procedere a manifestare il mio interesse, o se tale condizione sia assolutamente invalidante ai fini della prima selezione.
Qualora così non fosse, vorrei poi sapere se, partecipando come progettista singolo, io possa o meno avvalermi della collaborazione di colleghi per attività specifiche non di mia competenza, senza formare con loro alcun tipo di società o raggruppamento temporaneo (da Voi indicato al punto 4 del bando). Per essere più chiaro fornisco un esempio pratico.
Ipotizzando che la mia proposta progettuale preveda il disegno di un carattere tipografico ad-hoc (custom font), delle visualizzazioni di dati, o altre specificità analoghe che io possa progettare e dirigere in autonomia, ma non produrre personalmente, come potrei agire?
Dovrei costituire un raggruppamento temporaneo con un collega type designer, o information designer, prima di presentare la mia manifestazione d’interesse?
Potrei invece avvalermi della collaborazione di altri professionisti in corso d’opera come miei fornitori?

CHIARIMENTO 33
La partecipazione alla procedura è consentita solo ai soggetti in possesso dei requisiti previsti dall’art. 4 dell’Avviso per manifestazione di interesse.
Nel caso due singoli operatori economici vogliano presentare un’offerta congiunta, devo presentarsi sotto forma di raggruppamento, ancorché costituendo. Si veda anche chiarimento n.18.

 

QUESITO 34
La domanda è relativa al oneri per la sicurezza cc.dd: a che cosa fa riferimento il valore da indicare? A che cosa fanno riferimento visto che si tratta di lavoro di natura prettamente intellettuale? Sicurezza include la manutenzione degli estintori, l’assicurazione incendi e assicurazione responsabilità civile?

CHIARIMENTO 34
Si vedano chiarimenti numeri 3, 15, 16, e 32.

 

QUESITO 35
Siamo tre grafici under 40, liberi professionisti con partita iva, che vorrebbero partecipare al bando in questione. 
Abbiamo pensato al raggruppamento temporaneo per poter sommare il nostro fatturato medio e arrivare così alla soglia richiesta dal bando.
Vorremmo chiedervi se è possibile fare lo stesso per raggiungere il minimo compenso di € 15.000 che chiedete per servizi analoghi (un altro progetto di identità visiva per esempio).
Se è possibile calcolare questa cifra sulla base di un progetto che è stato fatturato almeno € 15.000 allo studio grafico in cui lavora uno di noi tre. 

CHIARIMENTO 35
In caso di raggruppamenti temporanei sia costituiti che costituendi, ai fini del possesso dei requisiti di capacità economico-finanziaria e tecnico-economica si rimanda a quanto previsto dall’art. 4.3 dell’Avviso, laddove viene previsto, in particolare, che “per il requisito di capacità economica e finanziaria, relativo al fatturato, di cui al precedente paragrafo 4.3, lett. a), deve essere soddisfatto dal raggruppamento temporaneo, dal consorzio, GEIE o dalle imprese aderenti al contratto di rete nel suo complesso. Detto requisito deve essere posseduto in misura maggioritaria dall’impresa mandataria” e “per il requisito di capacità tecnica e professionale relativo ai servizi analoghidi cui al precedente paragrafo 4.3, lett. b)deve essere soddisfatto dal raggruppamento temporaneo, dal consorzio, GEIE o dalle imprese aderenti al contratto di rete nel suo complesso”.
In ogni caso, fermo il possesso dei requisiti in misura maggioritaria in capo alla mandataria, i servizi analoghi indicati ai fini della dimostrazione del possesso del requisito di capacità tecnica devono essere riferiti ai soggetti che comporranno il raggruppamento.

 

QUESITO 36
1- In merito al requisito di capacità economico finanziaria riportato al punto 4.3.a del bando di progettazione e declinazione della nuova identità visiva della Triennale di Milano, il fatturato medio superiore a 30.000 € annui è richiesto anche ai liberi professionisti freelance?
2 – E nel caso la candidatura fosse strutturata come collaborazione di due o più professionisti, varrebbero i fatturati dei singoli o il totale di tutti i partecipanti?
3 – Cosa viene inteso esattamente per “presentare un offerta economica” entro il 19 ottobre? Non si tratta di un concorso con un premio concordato in 80.000 euro o questa è una cifra massimale entro la quale proporre anche un’offerta economica oltre al progetto?
4 – La candidatura sarà vincolante per la presentazione di un progetto entro le date stabilite?
5 – In quanto libero professionista (o associazione temporanea di liberi professionisti), che tipo di informazioni sulla sicurezza dovrei/dovremmo fornire?

CHIARIMENTO 36
1 – Il possesso del requisito di cui al paragrafo 4.3 a) è richiesto per tutti i soggetti economici che intendano manifestare il proprio interesse a partecipare alla procedura.
2 – Qualora i due professionisti intendano partecipare in raggruppamento, ai fini della dimostrazione del requisito di cui al paragrafo 4.3 a), si rimanda a quanto previsto dall’art. 4.3 dell’Avviso, in cui viene specificato che “per il requisito di capacità economica e finanziaria, relativo al fatturato, di cui al precedente paragrafo 4.3, lett. a), deve essere soddisfatto dal raggruppamento temporaneo, dal consorzio, GEIE o dalle imprese aderenti al contratto di rete nel suo complesso. Detto requisito deve essere posseduto in misura maggioritaria dall’impresa mandataria”.
3 – Come indicato nell’avviso, la Fondazione La Triennale di Milano, intende raccogliere manifestazioni di interesse da parte di soggetti interessati a partecipare ad una successiva procedura negoziata, alla quale verranno invitati un minimo di 10 soggetti che hanno presentato la manifestazione di interesse, per l’affidamento della nuova identità visiva della triennale. La cifra di € 80.000,00 è l’importo massimo della prestazione relativamente al quale i soggetti selezionati, a seguito dell’invio di apposita lettera di invito, dovranno formulare la propria offerta.
4 – Come indicato all’art. 7 dell’Avviso “il presente avviso è da intendersi come mero procedimento preselettivo che non comporta né diritti di prelazione o preferenza, né impegni o vincoli di qualsiasi natura sia per gli operatori interessati che per la Fondazione procedente”. Per le modalità di presentazione dell’offerta si rimanda alla disciplina della successiva fase della procedura.
5 – Si vedano chiarimenti numeri 3, 15, 16 e 17.

 

partners partners partners partners

© 2016 La Triennale di Milano – All Rights Reserved