La XXII Triennale invita paesi esteri e organizzazioni riconosciute da convenzioni internazionali a presentare le loro proposte. I paesi sono ufficialmente invitati a partecipare all’Esposizione Internazionale a livello governativo, affinché espongano i risultati più avanzati della loro ricerca, per arricchire e sviluppare il tema dell’esposizione.

L’invito sarà anche esteso a istituzioni ed enti – città, regioni, università, centri per il design e l’architettura – in modo da coinvolgere non solo l’intera comunità del design e dell’architettura, ma anche il più vasto pubblico.

Sono previsti due tipologie di partecipazioni:

  • Partecipanti ufficiali, intesi come entità designate da un Governo.
  • Partecipanti non ufficiali, intesi come le istituzioni e gli enti sopraindicati.

Assicurando un’ampia diffusione dell’invito, la Triennale di Milano confida in una partecipazione diversificata in termini di temi, prospettive, contesti e provenienze. Le proposte dovranno dare conto di differenti tradizioni culturali e mettere in luce la loro capacità di rispondere al tema dell’evento in modo originale.

Alle partecipazioni internazionali verrà dedicato il piano terra del palazzo, all’incirca 2.500 metri quadri. Gli spazi saranno assegnati dalla Triennale di Milano in base ai temi trattati e alle superfici necessarie e disponibili. A ogni partecipante sarà assegnato uno spazio attrezzato con muri perimetrali, attacchi elettrici e connessione wi-fi. Tutti i costi relativi al progetto, al trasporto, al montaggio e allo smontaggio del padiglione saranno a carico del soggetto partecipante.

Per l’intera durata della manifestazione, la Triennale di Milano si farà carico di tutti i costi di organizzazione, preallestimento, dei costi operativi come di quelli relativi alla gestione generale e alla manutenzione dello spazio espositivo. Coprirà inoltre i costi relativi alla promozione generale e alla stampa del catalogo ufficiale. In cambio, si richiede ai partecipanti un rimborso forfettario per queste spese di gestione, in proporzione allo spazio occupato.

Il regolamento generale della XXII Triennale fornisce informazioni e disposizioni riguardanti la partecipazione, incluse spese di gestione, tempistiche, condizioni, e responsabilità. Altre indicazioni di carattere più tecnico saranno fornite insieme al contratto di partecipazione che dovrà essere sottoscritto tra ogni partecipante e la Fondazione La Triennale di Milano.