Social

Segui la Triennale e scopri altri contenuti esclusivi

Orari di apertura

Oggi siamo aperti dalle 10.30 alle 20.30

Orari di apertura

Oggi siamo aperti dalle 10.30 alle 20.30

Aleksandr Sokurov
Go. Go. Go
/ Brodskij Miraggi

7 - 30 OTT 2016

immagine-sokurov-ph-giulio-favotto_ok
Ingresso
Platea 30 / 25 Euro
Galleria 20 / 15 Euro
Orari
Mar - Ven ore 20.30
Sabato ore 19.30
Domenica ore 16.00

Durata: 75 minuti
Dove
Teatro dell'Arte
CONDIVIDI
Per la prima volta Aleksandr Sokurov realizza un lavoro per il palcoscenico: uno spettacolo liberamente tratto da Marmi, unico testo teatrale del premio Nobel Iosif Brodskij.

Nel cinema di Sokurov visionarietà e impianto onirico si intersecano in modo originale con la storia, la letteratura, le arti figurative e il teatro. Per la prima volta Aleksandr Sokurov realizza un lavoro per il palcoscenico a partire da Marmi, unico testo teatrale del premio Nobel Iosif Brodskij, in cui troviamo in scena due prigionieri – il romano Publio e il barbaro Tullio – che, opposti per origine, cultura e carattere, fanno della tensione propria della loro diversità la ragione stessa della loro sopravvivenza in una assurda prigionia. La capacità creativa di Sokurov ne fa l’occasione per portare in scena anche figure iconiche del cinema italiano, mentre scorrono in filigrana immagini di un celebre film di culto. 

Aleksandr Sokurov, il regista russo amico di Andrej Tarkovskij del quale è artisticamente considerato l’erede, è l’autore della nota trilogia filmica sulle dittature della storia Moloch, Toro e Il Sole, in riferimento rispettivamente a Hitler, Lenin e Hirohito.

Il ciclo diviene una vera tetralogia con Faust, Leone d’Oro alla Mostra internazionale del Cinema di Venezia. Dedicati, invece, al mondo dell’arte sono Arca Russa, girato all’Hermitage in un unico piano-sequenza di novanta minuti, e il più recente Francofonia, ambientato al Louvre durante l’occupazione nazista. Pluripremiato dalla critica internazionale, numerosi altri importanti premi gli sono stati riconosciuti ai festival di Berlino, Cannes, Mosca, Toronto e Locarno.

 

Credits


Aleksandr Sokurov
Go. Go. Go
/ Brodskij Miraggi
Liberamente ispirato a Marmi ed altri testi di Iosif Brodskij

Con il patrocinio di Fondazione Brodskij / Joseph Brodskij Memorial Fellowship Fund

Progetto e regia
Aleksandr Sokurov

Testi originali e adattamento scenico di Aleksandr Sokurov e Alena Shumakova

Con Max Malatesta (Tullio) e Michelangelo Dalisi (Publio)
con la partecipazione di Elia Schilton (Iosif Brodskij)
e con Olivia Magnani (dal 7 al 21 ottobre) / Karina Arutyunyan (dal 22 al 30 ottobre) Paolo Bertoncello, Alessandro Bressanello, Giulio Canestrelli e con Piero Ramella

Spazio scenico & art direction
Margherita Palli

Assistenti alla regia
Simone Derai e Marco Menegoni
Traduzioni dei testi di Iosif Brodskij Gianni Buttafava, Fausto Malcovati, Serena Vitale per gentile concessione di Adelphi Editori

Video design
Federico Bigi / Apparati Effimeri e Matteo Massocco

Sound design
Mauro Martinuz

Maschere e protesi
Plastikart Studio | Zimmermann & Amoroso

Costumi
Sasha Nikolaeva

Luci
Fiammetta Baldiserri

Direzione tecnica
Paolo Casati

Assistente alla scenografia
Marco Cristini con la collaborazione di Giorgia Amabili

Make up
Carolina Cubria

Sartoria
Lara Friio e Giovanni Motta

Realizzazione scene
Props&Culture Opificio Milano e Palcobase Vicenza

Foto, documentazione e artwork
Giulio Favotto / Otium

Coordinamento di produzione
Virginia Forlani

Prodotto da
CRT Teatro dell’Arte

Commissionato da
Teatro Olimpico di Vicenza / Conversazioni 2016
con la collaborazione del Teatro Comunale Giuseppe Verdi di Pordenone

ta1718_loghi_sito

Segui la triennale e scopri altri contenuti esclusivi

partners partners partners partners

© 2016 La Triennale di Milano – All Rights Reserved