Social

Segui la Triennale e scopri altri contenuti esclusivi

Orari di apertura

Oggi siamo chiusi

Orari di apertura

Oggi siamo chiusi

Daniele Ninarello
Still

4 APR 2018

STILL 
concept e coreografia concept e coreografia Daniele Ninarello
con Marta Ciappina, Pablo Andres Tapia Leyton Alessio Scandale
dramaturg Enrico Pitozzi
musiche Dan Kinzelman
light designer Cristian Perria
organizzazione Silvia Limone
photo Andrea Macchia
Ingresso
Biglietto intero 15,00 Euro
Biglietto ridotto (under 30/over 65/gruppi) 10,00 Euro
Biglietto ridotto (studenti/bambini) 7,00 Euro
Orari
Ore 20.00
Durata 40’
Dove
Triennale Teatro dell'Arte
CONDIVIDI
Il lavoro di Daniele Ninarello indaga la relazione tra il movimento e l’identità e dà forma alla mutabilità e all’indeterminazione della condizione contemporanea.

“Una magistrale partitura coreografica, ennesima conferma di uno degli autori più interessanti del panorama nazionale.” Teatro e Critica

Pluripremiato performer e artista di fama europea, Daniele Ninarello ha danzato con coreografi del calibro di Virgilio Sieni e Sidi Larbi Cherkaoui. Il suo lavoro indaga la relazione tra il movimento e l’identità, dando forma alla mutabilità e all’indeterminazione della condizione contemporanea. Still è il gesto di un costante ritorno al corpo. È un diagramma al cui centro si dispone il tema di un’identità articolata nelle sue molteplici facce e mutazioni, disposta nello spazio come una figura del tempo. Un’entità sottile, giacomettiana, un’«ombra della sera» che avanza in direzione incognita e disorientata, attraversando l’esistenza con la fragilità e la potenza della propria anatomia. Le figure vacillano sostenute dall’occhio che le osserva, come poggiate su una tessitura di suoni, ne ripercorrono l’andatura e ne prolungano la traiettoria. In questo magma acustico i corpi si frammentano nella costante ricerca del loro centro, inseguendo un «altrove» che prende forma nello spazio del palco. Ogni corpo è sempre più della somma delle sue parti. 

 

Daniele Ninarello è un coreografo di fama internazionale. Dopo gli studi presso la Rotterdam Dance Academy, danza con Bruno Listopad, Felix Ruckert, Barbara Altissimo, Meekers Uitgesprokendans, Sidi Larbi Cherkaoui e Virgilio Sieni. Fra le sue produzioni, vi sono STILL (2016), Kudoku (2016), L.A.N.D. Where Is My Love (2015), Deltao (2015), Rock Rose Wow (2013), Vertigo (2013), Bianconido (2012), Man size (2012), Non(leg)azioni (2010), God Bless You (2010). Oltre alla partecipazione a festival e progetti nazionali e internazionali, viene selezionato per diverse residenze artistiche (presso Mosaico Danza, Centre Choreographique Luxemburgeoise e nell’ambito del progetto internazionale Sharing). Nel 2016 presenta Kudoku alla Biennale di Venezia al Teatro La Fenice e, nello stesso anno, STILL ottiene il Premio Prospettiva Danza. Il progetto più ampio STILL Body Experience with Digital Brain si aggiudica il bando ORA! Linguaggi contemporanei, produzioni innovative della Compagnia di San Paolo. Nel 2014 L.A.N.D. Where is my love riceve il premio CollaborAction, promosso dalla rete Anticorpi XL e coordinato da Mosaico Danza. Nel 2013 Rock Rose Wow vince il bando Teatro del Tempo Presente promosso dalla Fondazione LIVE-Piemonte Dal Vivo e dal MIBACT.

Credits


ideazione e coreografia: Daniele Ninarello
con: Marta Ciappina, Pablo Andres, Tapia Leyton, Alessio Scandale
drammaturgia: Enrico Pitozzi

musiche: Dan Kinzelman

disegno luci: Cristian Perria
produzione: Codeduomo

con il supporto di: Prospettiva Danza Teatro, Bolzano Danza, Mosaico Danza / Interplay Festival, Grand Studio (BE), Armunia, Mirabilia International Circus & Performing Arts Festival, CSC Centro per la Scena Contemporanea, Fondazione Piemonte dal Vivo | Lavanderia a Vapore

creazione realizzata nell’ambito di: progetto Residenze coreografiche Lavanderia a Vapore 3.0/ Piemonte dal Vivo
STILL
 è parte di: progetto 
STILL Body Experience with Digital Brain, vincitore del Bando ORA! Linguaggi contemporanei, produzioni innovative della Compagnia di San Paolo
Sistemi interattivi: Emanuele Lomello | Interaction Designer
in collaborazione con: NABA (Nuova Accademia di Belle Arti – Milano) / Progetto Arti Visive a cura di Gigi Piana ed Ewa Gleisner / coordinamento: Silvia Limone
foto: Andrea Macchia

Segui la triennale e scopri altri contenuti esclusivi

partners partners partners partners

© 2016 La Triennale di Milano – All Rights Reserved