Social

Segui la Triennale e scopri altri contenuti esclusivi

Orari di apertura

Oggi siamo aperti dalle 10.30 alle 20.30

Avviso
Il 22 Settembre la mostra Intrecci del Novecento sarà chiusa al pubblico dalle ore 17.00 alle ore 19.00 per un evento privato

Orari di apertura

Oggi siamo aperti dalle 10.30 alle 20.30

Fernando Rubio
Todo lo que está a mi lado

8 - 18 GIU 2017 (riposo 12 GIU 2017)

Fernando Rubio's Everything by my side-play for Performance Space 122, New York
Ingresso
Biglietto intero 10,00 Euro
Biglietto ridotto (under 30/over 65/gruppi) 7,00 Euro
Biglietto studenti 5,00 Euro
Performance per uno spettatore alla volta
Prenotazione obbligatoria – posti limitati
Orari
ore 18.30, 18.45, 19.00, 19.15 - 20.00, 20.15, 20.30, 20.45
Durata 15'
Dove
Triennale Teatro dell'Arte
CONDIVIDI
Todo lo que está a mi lado è una riflessione intima sui limiti dell’esperienza e delle sue possibilità – estetiche, concettuali, urbane – che si percepiscono in quel momento indimenticabile che è l’incontro tra sconosciuti.

Una performance sognante, fatta di confidenze sussurrate a letto.
“The New York Times”

Stabilire legami inconsueti e profondi tra attori e spettatori è la cifra caratteristica del lavoro di Fernando Rubio, drammaturgo e artista visivo argentino. Nei suoi progetti crea spazi e storie che ci spingono a guardarci con occhi diversi, prendendo elementi e oggetti quotidiani e trasportandoli in un contesto nuovo, diverso da quello reale.

In Todo lo que está a mi lado, performance presentata in tutto il mondo, vengono disposti dei letti, ognuno dei quali accoglie un’attrice e uno spettatore. Il lavoro è nato dopo un sogno, che ha riportato alla memoria una storia perduta d’infanzia. Una storia che era rimasta sospesa da qualche parte nella mente e nell’anima del regista per 25 anni e che ora riaffiora. Todo lo que está a mi lado è una riflessione intima sui limiti dell’esperienza e delle sue possibilità – estetiche, concettuali, urbane – che si percepiscono in quel momento indimenticabile che è l’incontro tra sconosciuti. Un incontro che avviene in un luogo immaginario ma al contempo reale. Un letto, un’attrice, uno spettatore e tutto ciò che ci sta intorno.

Questo progetto viene realizzato con attrici dei diversi paesi in cui si svolge. Dal 2012 ad oggi, è stato mostrato in 3 continenti e in più di 30 città. Il cast di Milano è il ventesimo. 

 

Fernando Rubio (Buenos Aires, 1975), regista, drammaturgo e artista visivo, è uno dei più importanti innovatori del teatro argentino. Dal 1998 porta avanti progetti di ricerca con un’attenzione specifica alla costruzione dello spazio e del legame con gli spettatori. Attualmente è direttore del progetto di residenza multidisciplinare El Jardín Sahel. Ha presentato i suoi lavori in teatri internazionali, festival di cinema, musei, centri d’arte, spazi pubblici in Germania, Argentina, Austria, Bolivia, Brasile, Cile, Uruguay, Cuba, Corea, Egitto, Spagna, Francia, Ungheria, Irlanda, Italia, Inghilterra, Finlandia, Stati Uniti, Messico, Portogallo, Singapore e Russia. I suoi testi sono stati tradotti in tedesco, inglese, coreano, greco, olandese, italiano e francese. Ha ricevuto riconoscimenti nazionali e internazionali per alcune delle sue opere.

Credits


drammaturgia, regia e scenografia: Fernando Rubio
organizzazione: Cecilia Kuska
performer: Valeria de Santis, Claudia Gambino, Alice Giroldini, Eleonora Giovanardi, Marina Minetti, Alice Pagotto, Stella Piccioni, Francesca Tripaldi
una produzione Triennale Teatro dell'Arte

ta1718_loghi_sito

Partner Tecnici

Stampa     mirabello-carrara

Segui la triennale e scopri altri contenuti esclusivi

partners partners partners partners

© 2016 La Triennale di Milano – All Rights Reserved