Social

Segui la Triennale e scopri altri contenuti esclusivi

Orari di apertura

Oggi siamo aperti dalle 10.30 alle 20.30

Avviso
Il 22 Settembre la mostra Intrecci del Novecento sarà chiusa al pubblico dalle ore 17.00 alle ore 19.00 per un evento privato

Orari di apertura

Oggi siamo aperti dalle 10.30 alle 20.30

Kinkaleri / Jacopo Benassi
No Title Yet

30 MAG - 1 GIU 2017

kinkaleri_sito
Ingresso
Biglietto intero 15,00 Euro
Biglietto ridotto (under 30/over 65/gruppi) 10,00 Euro
Biglietto studenti 7,00 Euro
Orari
Ore 20.00
Dove
Teatro dell'Arte
CONDIVIDI
Qualcosa accade e a ognuno viene mostrata la responsabilità della propria presenza dislocata su più livelli. Poi entra in scena la mente e chiede: che succede?

Il nuovo lavoro di Kinkaleri, che da oltre vent’anni porta avanti una ricerca trasversale a formati e linguaggi, nasce dalla collaborazione con Jacopo Benassi, fotografo molto attivo nel paesaggio contemporaneo.

Il progetto indaga la dinamica dell’immagine usando la performance come elemento di condivisione di spazi. Un movimento circolare dove pubblico e performer si trovano sullo stesso piano e dialogano sotto gli occhi del flash fotografico, che agisce come una punteggiatura visiva di azioni condivise. In bianco e nero.

La performance ha un titolo: No Title Yet. Chi vi assiste reagisce come davanti a qualunque oggetto nel mondo. Si nota soprattutto la sua collocazione con tutti gli elementi raccolti in uno spazio unico, dove ogni barriera viene dissolta, anche se affiorano ripetute soglie. Qualcosa accade e a ognuno viene mostrata la responsabilità della propria presenza dislocata su più livelli. Un famoso fotografo in ciabatte sovrappone tutti i piani della rappresentazione alla velocità del presente. La proiezione diventa un affresco fotografico simultaneo di ciò che accade. Poi entra in scena la mente e chiede: che succede?

Si segnala che durante lo spettacolo vengono utilizzate luci stroboscopiche e che la musica è a volume elevato.

Jacopo Benassi (La Spezia, 1970). Collabora con “Rolling Stone”, “GQ”, “Wired Italia”, “U.S.A. Riders”, “11 Freunde”, “Crush Fanzine”, “Almaviva/Le Figaro”. Nel 2005 partecipa ad aphotography presso la galleria Changing role di Napoli, nel 2006 e 2007 ad Artissima Torino. Nel 2007 partecipa alla mostra Vade retro. Arte e omossessualità, da von Gloeden a Pierre et Gilles, curata da Viittorio Sgarbi ed Eugenio Viola. Nel 2009 l’agenzia 1861 United pubblica una sua monografia monumentale, The Ecology of Image. Sempre nel 2009 espone le sue opere a FotoGrafia Festival internazionale di Roma. Nel 2010 partecipa a no soul for sale presso la Tate Modern di Londra, mostra curata da Maurizio Cattelan e Massimiliano Gioni. Nel 2011 espone in una personale alla galleria Zelle di Palermo. Nel 2011 apre “talkinass paper and records” e produce un magazine e dei cd live di artisti della scena underground internazionale. Collabora con diversi registi come Paolo Sorrentino, Daniele Ciprì e Asia Argento. Dal 2013 al 2015 espone per tre edizioni al si fest di Savignano sul Rubicone. Nel 2014 presenta il magazine da lui curato realizzato al Palais de Tokyo Parigi in collaborazione con Le Dictateur di Milano.

 

Kinkaleri, compagnia fondata a Firenze nel 1995, opera fra sperimentazione, ricerca coreografica e del movimento, performance, installazioni, allestimenti, materiali sonori, cercando un linguaggio non sulla base di uno stile ma direttamente nell’evidenza di un oggetto. I lavori del gruppo sono stati presentati in Italia e all’estero in festival e gallerie (Kunstenfestivaldesarts a Bruxelles e Centre Pompidou a Parigi, tra gli altri). Nel 2002 la compagnia riceve il premio Lo Straniero – Scommesse per il futuro, il Premio Ubu per lo spettacolo <OTTO> come miglior spettacolo di teatrodanza. Tra gli ultimi lavori della compagnia, vi è All!, progetto pluriennale di ricerca coreografica basato sull’invenzione di un linguaggio corporeo legato direttamente alla parola scritta. Da gennaio 2001 la sede operativa si è trasferita nello spazioK, uno dei capannoni dell’ex-area industriale Campolmi, dove affiancano alla attività produttiva anche quella di promotori di eventi e residenze artistiche sotto il nome di Is It My World?. Il gruppo è attualmente formato da Massimo Conti, Marco Mazzoni e Gina Monaco.

Credits


Ideazione e realizzazione Jacopo Benassi, Kinkaleri/Massimo Conti, Marco Mazzoni, Gina Monaco
Produzione Kinkaleri/Btomic
Con Jacopo Benassi, Marco Mazzoni, Jacopo Jenna

ta1718_loghi_sito

Segui la triennale e scopri altri contenuti esclusivi

partners partners partners partners

© 2016 La Triennale di Milano – All Rights Reserved