Social

Segui la Triennale e scopri altri contenuti esclusivi

Orari di apertura

Oggi siamo chiusi

Orari di apertura

Oggi siamo chiusi

Richard Maxwell &
New York City Players
Vision Disturbance

4 - 8 OTT 2017

vision_disturbance-sito
Ingresso
Biglietto intero 20,00 Euro
Biglietto ridotto (under 30/over 65/gruppi) 15,00 Euro
Biglietto studenti 10,00 Euro 15,00 Euro
Biglietto studenti 10,00 Euro
Orari
mercoledì-sabato ore 20.00
domenica ore 16.00
Durata: 70'
Spettacolo in inglese con sovratitoli in italiano
Spettacolo inserito nell'abbonamento Invito a Teatro
Dove
Triennale Teatro dell'Arte
CONDIVIDI
L’essenzialità del teatro di Maxwell e la poesia del linguaggio di Masciotti danno vita a una commedia magistrale, con un finale che non mancherà di sorprendere.

“Magnifico e indimenticabile.”
The New Yorker

Tra i più grandi autori del teatro di ricerca contemporaneo, il regista e autore statunitense Richard Maxwell è fondatore e anima della compagnia New York City Players. Arriva per la prima volta a Milano con lo spettacolo Vision Disturbance, per il quale si è affidato all’eloquente scrittura di Christina Masciotti, acclamata drammaturga della scena teatrale newyorkese.
Protagonista della pièce è Mondo, una signora greca di mezz’età emigrata negli Stati Uniti in fuga da un passato doloroso. La sofferenza si ripercuote sul suo stato di salute: Mondo ha infatti un disturbo della vista che non le permette di percepire la profondità di campo, creandole gravi impedimenti di movimento e non solo. Questa rara patologia riflette la condizione psicofisica della donna, la solitudine, l’isolamento e lo sradicamento in cui vive. L’unica persona con cui Mondo entra in contatto è il dottor Hull, l’oculista che la cura con tecniche alternative alla medicina tradizionale, come la musicoterapia. Un incontro inatteso per entrambi i personaggi, che aprirà davanti a loro nuovi orizzonti.
L’essenzialità del teatro di Maxwell e la poesia del linguaggio di Masciotti danno vita a una commedia magistrale, con un finale che non mancherà di sorprendere.

 

Richard Maxwell, regista e drammaturgo statunitense, è fondatore e direttore artistico della compagnia teatrale New York City Players. Studia recitazione presso l’Illinois State University e in seguito diventa uno dei cofondatori del Cook County Theater Department. Ha ricevuto il Doris Duke Performing Artist Award e la Guggenheim Fellowship, due OBIE Off-Broadway Theater Award, una borsa della Foundation for Contemporary Arts ed è stato invitato alla Whitney Biennial. Il suo ultimo libro Theater for Beginners è pubblicato da TCG (2015). Nel 2005 viene invitato per la prima volta a presentare il suo lavoro in Italia, in occasione della 37° Biennale di Venezia diretta da Romeo Castellucci. I suoi spettacoli sono rappresentati in tutto il mondo e tradotti in diverse lingue. Tra i titoli più celebri di Maxwell, vi sono Boxing 2000 (2000), Good Samaritans (2004), The End of Reality (2006), Ode to the Man Who Kneels (2007), People Without History (2009), Vision Disturbance (2010), Neutral Hero (2011), The Evening (2015). Ha diretto la pièce Really di Jackie Sibblies Drury con i New York City Players (2016). Nell’aprile 2017, il suo lavoro Samara è stato prodotto da Soho Rep., per la regia di Sarah Benson con musiche originali di Steve Earle. La sua nuova pièce verrà presentata alla Greene Naftali Gallery nel gennaio 2018.

Christina Masciotti è una drammaturga statunitense. Le sue pièce, acclamate dalla critica, sono state rappresentate negli Stati Uniti e all’estero. Il suo lavoro più recente Raw Bacon from Poland (2017) è stato segnalato nei “Critic’s Pick” del “The New York Times”, mentre Social Security è stato nominato tra i migliori lavori del 2015 da Helen Shaw. I testi delle sue opere Adult (2014) e Vision Disturbance (2010) sono stati selezionati per essere conservati negli archivi permanenti della The New York Public Library nel settore Performing Arts e Vision Disturbance è stato inserito daTime Out New York” nella Top Ten Shows del 2010. Inclusa dal “The New York Times” tra le “persone da seguire” per il 2015, Christina Masciotti ottiene nel 2016 la Guggenheim Fellowship in Drammaturgia e Performance. Le sue pièce sono riunite in due antologie edite da Smith and Kraus: Best Contemporary Monologues for Women (2014 e 2016) e Best Contemporary Monologues for Men (2018).  

Credits


sceneggiatura: Christina Masciotti per New York City Players
regia: Richard Maxwell
con: Linda Mancini e Jay Smith scene e luci: Adrian W. Jones
sound design: Ben Williams
costumi: Victoria Vazquez
producer/stage manager: Regina Vorria
direttore tecnico: Dirk Stevens
produzione: New York City Players - American Playwrights Division
con il sostegno di: Fondazione Greenwall, Consiglio delle Arti dello Stato di New York, Fondazione Berks County Community, Fondazione Puffin, Fondo franco-americano per il teatro contemporaneo, PS 122 Global Express, Fondazione Andrew W. Mellon, Fondazione per l’arte contemporanea e grazie ai generosi contributi di molti mecenati
Vision Disturbance ha debuttato al Abrons Arts Center a New York nel 2010
Lo spettacolo è prodotto da: New York City Players’ American Playwrights Division
La compagnia New York City Players è sostenuta da: Howard Gilman Foundation, New York City Department of Cultural Affairs
in collaborazione con: City Council e il New York State Council on the Arts
con il supporto di: Governor Andrew Cuomo e di New York State Legislature
New York City Players è parte della rete A.R.T./New York
foto: Michael Schmelling

ta1718_loghi_sito

Segui la triennale e scopri altri contenuti esclusivi

partners partners partners partners

© 2016 La Triennale di Milano – All Rights Reserved