Esposizioni internazionali

IV Triennale di Monza — 1930

Nel 1930 l’Esposizione cambia periodicità, da biennale diventa triennale. Scompaiono le partecipazioni regionali, a favore di una nuova tendenza orientata verso la produzione moderna. L’architettura riveste un ruolo importante con la realizzazione nel parco di tre modelli di case a grandezza naturale: la Casa per le Vacanze di Emilio Lancia e Gio Ponti, la Casa del Dopolavorista di Luisa Lovarini e la Casa Elettrica del Gruppo 7, finanziata dalla società Edison e considerata un simbolo del razionalismo italiano.

  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato
  • Nessun risultato

Per tutte le richieste relative alla Collezione Permanente contattare collezione@triennale.org.
Per tutte le richieste relative all’archivio audiovisivo, di licenza audio o video, per l’accesso alle immagini di filmati, e per ricevere ulteriori informazioni contattare archivi@triennale.org.
Non è possibile concedere in licenza i fermi immagine in movimento o le pellicole dei film non di proprietà di Fondazione La Triennale di Milano.

Sitemap