New Website in Beta Version

XXII Triennale di Milano

Veduta dell’installazione CIRCULAR FLOWS, 2019. Credits MAK/Georg Mayer/EOOS

Austria

CIRCULAR FLOWS – The Toilet Revolution!

Mostra prodotta da MAK – Museum of Applied Arts, Vienna

L’inquinamento delle acque causato dall’azoto è uno dei più urgenti, e tuttavia ampiamente sconosciuti, problemi ambientali del nostro tempo. Il rinomato studio viennese di design EOOS ha sviluppato il rivoluzionario prototipo di una toilette per la separazione dell’urina (urine trap), che offre una soluzione sistemica al problema globale dell’inquinamento da azoto. Il contributo ufficiale dell’Austria alla XXII Triennale di Milano presenta la urine trap incorporata in un’installazione multimediale che illustra l’interazione ecologica delle acque costiere con i sistemi di scarico e con l’agricoltura. L’esposizione di EOOS mostra il contributo che la toilette con separazione dell’urina può offrire al ripristino del ciclo sostenibile dell’azoto, e dunque alla protezione delle barriere ecologiche del nostro pianeta. Il progetto si basa su una ricerca condotta da Eawag, l’Istituto Federale Austriaco di Scienze e Tecnologie Acquatiche per conto della Bill&MelindaGates Foundation, e EOOS è responsabile della progettazione della urine trap. In quanto studio attivo a livello internazionale, con partner come Adidas, Armani, bulthaup, WalterKnoll, LAUFEN, HermanMiller, Zumtobel, i.a. EOOS è coinvolto in progetti di design sostenibile già da parecchi anni. Il contributo austriaco è stato commissionato dal MAK – Museum of Applied Arts di Vienna e finanziato dalla Cancelleria Federale austriaca.

Highlights

EOOS/Eawag, Blue Diversion Toilet, Test sul campo, Nairobi, 2014. Credits EOOS/Eawag

Visualizzazione Circular Flow, 2019. Credits Herwig Scherabon/Process Studio Vienna

Crediti

Committente: Christoph Thun-Hohenstein, Direttore generale e Direttore artistico, MAK

Curatore: Marlies Wirth, Curatore Cultura Digitale e Collezione Digitale, MAK

Design: EOOS
Concept, Design e Installazione: EOOS

Animazione e Graphic Design: Process Studio, Vienna Toilette«Urine Trap»: LAUFEN

Luci Display: Zumtobel

Finanziamento: Cancelleria federale Austriaca, MAK–Museum of Applied Arts, Vienna 

Supporto: Tove Larsen (Eawag – Istituto Federale Austriaco di Scienze e Tecnologie Acquatiche) Forum Austriaco di Cultura, Milano LAUFEN Zumtobel

Eventi correlati

Partecipazioni Internazionali

Algeria Australia Austria Cina Cuba Finlandia Francia Germania Italia Libano Lituania Myanmar Paesi Bassi Polonia Regno Unito Repubblica Ceca Russia Slovenia Sri Lanka Stati Uniti Tunisia

MOSTRE

Intero
18€
Studenti
14€
Under 26
14€
Over 65
14€
Disabile
14€
Giornalista professionista
Ingresso gratuito
Giovani fino ai 16 anni
Ingresso gratuito
Amici della Triennale
Ingresso gratuito
ICOM
Ingresso gratuito
Abbonamento Musei Lombardia
Ingresso gratuito
M-ID Card
Ingresso gratuito
Accompagnatore gruppi
Ingresso gratuito
Accompagnatore disabile
Ingresso gratuito
Visitatori Repower
14€
Ridotto dipendenti ATM
13€
Ridotto abbonati ATM
13€

Il biglietto è unico per tutti gli eventi

Anteprima Archivio Digitale

XII Triennale di Milano, 1960<br/>Lampadario “Carciofo”, Poul Henningsen
XII Triennale di Milano, 1960
Lampadario “Carciofo”, Poul Henningsen
VI Triennale di Milano, 1935<br/>Bozzetto per l’allestimento della sezione retrospettiva, Leo Longanesi, foto Crimella
VI Triennale di Milano, 1935
Bozzetto per l’allestimento della sezione retrospettiva, Leo Longanesi, foto Crimella
Costruzione del Palazzo dell’Arte, 1931<br/>Posa della prima pietra del Palazzo dell’Arte, foto Argo
Costruzione del Palazzo dell’Arte, 1931
Posa della prima pietra del Palazzo dell’Arte, foto Argo
X Triennale di Milano, 1954<br/>Labirinto dei ragazzi,Lodovico Barbiano di Belgioioso, Enrico Peressutti, Ernesto Nathan Rogers
X Triennale di Milano, 1954
Labirinto dei ragazzi,Lodovico Barbiano di Belgioioso, Enrico Peressutti, Ernesto Nathan Rogers