FOG Performing Arts Festival

Bill Frisell Trio & Bill Morrison

The Mesmerists

Spettacolo
4 maggio 2020, ore 18.00

Prima italiana
Durata: 75’

The Mesmerists è il nome di una collaborazione a tre fra il virtuoso della chitarra jazz Bill Frisell, il suo trio – Tony Scherr al contrabbasso e Kenny Wollesen alla batteria – e il pluripremiato film-maker Bill Morrison. La musica di Frisell, uno dei più grandi talenti americani della chitarra di improvvisazione, si sposa ai film di Morrison per creare un’alchimia musicale distillata attraverso frammenti di rari documenti d’archivio del cinema muto. La straordinaria gamma musicale di Frisell, che abbraccia generi di ogni tipo – jazz, rock, folk, blues, colonne sonore, musica pop e classica – accompagna perfettamente lo spessore e la varietà del metodo compositivo dei film sperimentali di Morrison, che inseriscono filmati in decomposizione all’interno di nuovi lavori per interrogare la tensione tra archivio e memoria.

Bill Morrison è un pluripremiato film-maker che combina rare pellicole d’archivio in via di decomposizione con musica contemporanea. The Great Flood, una collaborazione con Bill Frisell, ha ricevuto uno Smithsonian Ingenuity Award per la ricerca storica. Oltre a Frisell, Morrison ha lavorato con alcuni dei compositori e musicisti più famosi del nostro tempo, tra cui John Adams, Gavin Bryars, Dave Douglas, Philip Glass, Michael Gordon, Kronos Quartet, Vijay Iyer, Jöhann Jöhannsson, David Lang, Steve Reich e Julia Wolfe.

Bill Frisell è un chitarrista e compositore la cui carriera annovera molti pezzi famosi, incisi nel corso di più di 40 anni. Le sue creazioni recenti sono state descritte da Downbeat come “la migliore produzione discografica dell’ultimo decennio”. Nel 2019 debutta per Blue Note Records con Harmony; nello stesso anno la rivista “Musica Jazz” lo nomina Musicista Internazionale dell’anno. L’ultimo album di Frisell per OKeh/Sony è un solo intitolato Music IS. Precedentemente, il suo When You Wish Upon a Star, per OKeh/Sony, nominato per un Grammy, vede Frisell affiancato da Petra Haden (voce), Eyvind Kang (viola), Thomas Morgan (contrabbasso) e Rudy Royston (batteria). Riconosciuto come uno dei 21 artisti più vitali e produttivi del Nord America, Frisell ha ricevuto la nomina inaugurale di Doris Duke Artist nel 2012.  

Tony Scherr canta e suona la chitarra slide con la sua band, il Tony Scherr Trio (con Anton Fier e Rob Jost), e suona il contrabbasso con Bill Frisell e la band Sex Mob. Si esibisce come chitarrista o bassista anche con molti altri artisti, tra cui The Lounge Lizards, Willie Nelson, Norah Jones, Rickie Lee Jones, Dakota Staton, Feist.

Kenny Wollesen ha suonato come batterista in più di 30 pezzi negli anno ’90, acquistando fama come musicista di straordinaria versatilità, abilità e ingegnosità. Ha inciso e suonato con musicisti di tutti i tipi, da Tom Waits a Sean Lennon, a Ron Sexsmith. Uno dei fondatori del New Klezmer Trio, Wollesen è uno dei protagonisti del jazz di downtown New York e della musica d’avanguardia. 

...altro

Crediti

Chitarra elettrica: Bill Frisell 
Basso: Tony Scherr 
Batteria: Kenny Wollesen 
Proiezione film: Bill Morrison

Collezione e Archivi

Mostra sugli Studi delle proporzioni, allestimento dell'architetto Francesco Gnecchi-Ruscone, esposto nella mostra Studi sulle proporzioni
Mostra sugli Studi delle proporzioni, allestimento dell'architetto Francesco Gnecchi-Ruscone, esposto nella mostra Studi sulle proporzioni
Ingresso principale sul fronte ovest del Palazzo dell'Arte
Ingresso principale sul fronte ovest del Palazzo dell'Arte
Tre modelle percorrono il Ponte che collega il Palazzo dell'Arte con l'area verde antistante, progetto degli architetti Aldo Rossi e Luca Meda
Tre modelle percorrono il Ponte che collega il Palazzo dell'Arte con l'area verde antistante, progetto degli architetti Aldo Rossi e Luca Meda
Una modella posa all'interno della Mostra di oggetti per la casa (o Mostra Oggetti d'uso), nel Padiglione USA progettato dagli architetti Lodovico Barbiano di Belgiojoso, Enrico Peressutti e Ernesto Nathan Rogers
Una modella posa all'interno della Mostra di oggetti per la casa (o Mostra Oggetti d'uso), nel Padiglione USA progettato dagli architetti Lodovico Barbiano di Belgiojoso, Enrico Peressutti e Ernesto Nathan Rogers
Sitemap