FOG Performing Arts Festival

Elena Sgarbossa 

KEO

Performance
31 marzo 2020, ore 17.00

Durata: 20’
Disponibilità limitata

KEO è il nome di un satellite artificiale che propone di lanciare una capsula spazio-temporale che porterà con sé messaggi scritti da abitanti della Terra e destinati all’umanità del futuro, tra 50.000 anni, quando si prevede che il satellite rientri nell’atmosfera terrestre. Il concetto è la fonte di ispirazione dell’affascinante lavoro coreografico di Elena Sgarbossa, vincitore di DNAppunti Coreografici 2018. L’installazione di una capsula del tempo nel foyer del teatro invita il pubblico a formulare pensieri sul domani, speranze a paure, e condividerli in forma di messaggi scritti. Sulla scena, l’autrice compone una traduzione corporea dei contributi ricevuti – una coreografia istantanea che vuole stabilire una relazione utopica con l’"Altro lontano nel tempo" per capire il rapporto con l’"Altro vicino nel tempo". 

Elena Sgarbossa è una giovane danzatrice e maker italiana. Si forma presso il Corso Triennale di Danza Contemporanea del Balletto di Roma. Approfondisce la sua pratica attraverso progetti sostenuti dal Network Anticorpi XL e da OperaEstate Festival/Bassano del Grappa dove ha modo di approcciarsi alla pratica di insegnamento Dance Well (Ricerca e Movimento per il Parkinson). Come performer ha collaborato con Marco D’Agostin, Chiara Frigo, Masako Matsushita, Davide Valrosso, Andrea Rampazzo e Pietro Marullo. Nel 2018 si avvicina all’esperienza coreografica con il solo KEO, lavoro vincitore di DNAppunti Coreografici. Nel 2019 partecipa al progetto europeo “Empowering Dance” supportato da programma EU Erasmus+ e crea Flying Carpet, progetto sostenuto da Boarding Pass Plus Dance in collaborazione con altre quattro artiste italiane.

...altro

Crediti

Di e con: Elena Sgarbossa
Disegno luci: Simone Sonda
Grazie a: Anna Grigiante , Ilaria Marcolin, Marco D'Agostin, Pablo Tapia Leyton, Vittoria Caneva
Con il sostegno di: Fondazione Romaeuropa, OperaEstate Festival/CSC Centro per la scena Contemporanea del Comune di Bassano del Grappa, L’arboreto – Teatro Dimora di Mondaino, Cango/Centro nazionale di produzione sui linguaggi del corpo e della danza Firenze, Gender Bender di Bologna e Fondazione CRT Centro di Ricerche Teatrali/Teatro dell’Arte, Zebra Cultural Zoo.
Vincitore di DNAppunti Coreografici 2018

Highlights

Collezione e Archivi

Lampadario "carciofo" di Poul Henningsen, nella sezione della Danimarca
Lampadario "carciofo" di Poul Henningsen, nella sezione della Danimarca
Ingresso principale sul fronte ovest del Palazzo dell'Arte
Ingresso principale sul fronte ovest del Palazzo dell'Arte
Veduta della Torre Littoria
Veduta della Torre Littoria
Caleidoscopio nella Sezione introduttiva a carattere internazionale, nel Salone d'onore
Caleidoscopio nella Sezione introduttiva a carattere internazionale, nel Salone d'onore
Sitemap