Urban Center – 13 Progetti per 130 incontri

Hacking monuments

Incontro

Il programma Hacking Monuments, curato da Simona Da Pozzo per Ex-voto Radical Public Culture, indaga i monumenti scultorei e la loro fruizione attraverso le azioni di hackeraggio di cui sono spesso protagonisti. Realtà come Green Peace ri-semantizzano regolarmente i monumenti: modalità  condivisa da attivisti odierni, artisti contemporanei, ma anche dai cittadini del passato. Le storie dei monumenti milanesi evidenziano infatti come questi atti di risignificazione attraversino la storia. L'hackeraggio dei monumenti viene afffrontato, nell'arco dei dieci incontri, come un possibile strumento di emersione di istanze e di statements civici, come spazio di confronto, riappropriazione e trasformazione della dimensione pubblica. Il programma si articola in 4 tavole rotonde e 5 workshop. A modo di incipit, apre la serie di incontri l'inaugurazione dell'installazione relazionale di Simona Da Pozzo, a cura di Pietro Gaglianò.

Crediti

A cura di: Simona Da Pozzo e Pietro Gaglianò

Calendario

martedì 6 ottobre 2020, ore 08.00
mercoledì 7 ottobre 2020, ore 08.00
giovedì 8 ottobre 2020, ore 08.00
venerdì 9 ottobre 2020, ore 08.00
lunedì 23 novembre 2020, ore 17.00
martedì 24 novembre 2020, ore 17.00
mercoledì 25 novembre 2020, ore 17.00
giovedì 26 novembre 2020, ore 17.00
venerdì 27 novembre 2020, ore 17.00
sabato 28 novembre 2020, ore 17.00
domenica 29 novembre 2020, ore 17.00
lunedì 30 novembre 2020, ore 17.00

Collezione e Archivi

Veduta della Torre Littoria
Veduta della Torre Littoria
Ingresso principale sul fronte ovest del Palazzo dell'Arte
Ingresso principale sul fronte ovest del Palazzo dell'Arte
Una modella posa all'interno della Mostra di oggetti per la casa (o Mostra Oggetti d'uso), nel Padiglione USA progettato dagli architetti Lodovico Barbiano di Belgiojoso, Enrico Peressutti e Ernesto Nathan Rogers
Una modella posa all'interno della Mostra di oggetti per la casa (o Mostra Oggetti d'uso), nel Padiglione USA progettato dagli architetti Lodovico Barbiano di Belgiojoso, Enrico Peressutti e Ernesto Nathan Rogers
Veduta notturna dell’abitazione a cupola geodetica di Füller, progetto dell’allestimento dell’architetto Roberto Mango, realizzata nel parco Sempione per la decima Triennale
Veduta notturna dell’abitazione a cupola geodetica di Füller, progetto dell’allestimento dell’architetto Roberto Mango, realizzata nel parco Sempione per la decima Triennale
Sitemap