Nuovo sito in Beta

Teatro 19/20

Alessandro Serra

Il giardino dei ciliegi

Spettacolo

Durata: 170’ (con intervallo)

Un omaggio allo sguardo bambino come origine di tutte le cose e luogo della rivolta permanente.

Il Venerdi di Repubblica

Il giardino dei ciliegi si apre e si chiude in una stanza speciale: la stanza dei bambini. Tra poco arriveranno i padroni; hanno viaggiato molto, vissuto e dissipato la loro vita. Bambini invecchiati che tornano a casa. Tuttavia il sentimento che pervade l’opera non ha a che fare con la nostalgia o i rimpianti, ma con il risvegliarsi doloroso di qualcosa di indissolubilmente legato all’infanzia. Non c’è trama, non accade nulla: tutto è nei personaggi. Non vi è alcun tono elegiaco, è vita vera distillata: si dice, si agisce. I personaggi ridono e si commuovono spesso, ma è una tristezza che si trasforma subito dopo in allegria. In questo ultimo atteso lavoro di Alessandro Serra, la realtà è resa attraverso una visione sfuocata, che sfalda i contorni. Il testo stesso agevola questa dissoluzione, cosparso di piccoli impedimenti e fraintendimenti, di pianti, canti, apnee, borbottii, filastrocche e suoni. 


Alessandro Serra si avvicina al teatro attraverso gli esercizi di trascrizione per la scena delle opere cinematografiche di Ingmar Bergman. La sua formazione parte dal lavoro sulle azioni fisiche e sui canti vibratori nel solco della tradizione di Grotowski, per poi focalizzarsi sui principi della biomeccanica di Mejercho’ld e sullo studio del movimento di Decroux. Integra la sua formazione teatrale con le arti marziali che pratica sin da giovanissimo. Nel frattempo si laurea in Arti e Scienze dello Spettacolo all’Università la Sapienza di Roma. Fondamentale, negli ultimi anni di formazione, è l’incontro con Yves Lebreton e il suo metodo del Teatro Corporeo. Nel 1999 fonda la Compagnia Teatropersona, con la quale comincia a mettere in scena le proprie creazioni che scrive e dirige, curandone le scene, i costumi, le luci e i suoni. 
Con Teatropersona ha portato in tournée i propri spettacoli in Italia, Francia, Svizzera, Corea, Russia, Spagna, Bulgaria, Polonia, Germania.

...altro

Crediti

Di: Anton Čechov
Regia: Alessandro Serra
Con: Arianna Aloi, Andrea Bartolomeo, Leonardo Capuano, Marta Cortellazzo Wiel, Massimiliano Donato, Chiara Michelini, Felice Montervino, Fabio Monti, Massimiliano Poli, Valentina Sperlì, Bruno Stori, Petra Valentini
Drammaturgia, scene, suoni, luci, costumi: Alessandro Serra
Consulenza linguistica: Valeria Bonazza e Donata Feroldi
Realizzazione scene: Laboratorio Scenotecnico Pesaro
Direzione tecnica e tecnico della scena: Giuliana Rienzi
Tecnico della luce: Stefano Bardelli
Tecnico del suono: Giorgia Mascia
Collaborazione ai costumi: Bàste
Attrezzista: Serena Trevisi Marceddu
Organizzazione, distribuzione: Danilo Soddu
Produzione: Sardegna Teatro, Accademia Perduta Romagna Teatri, Teatro Stabile del Veneto, TPE - Teatro Piemonte Europa, Printemps des Comediéns
Coproduzione: Compagnia Teatropersona, Triennale Milano Teatro

Calendario

MER 18 DIC 2019, 19:00
GIO 19 DIC 2019, 19:00
VEN 20 DIC 2019, 19:00
SAB 21 DIC 2019, 19:00

Eventi correlati

Promozioni

Alessandro Serra

La promozione consente di vedere al prezzo ridotto di 25 euro gli spettacoli Macbettu e Il giardino dei ciliegi di Alessandro Serra.

Anteprima Archivio Digitale

Torre Littoria, 1933<br/>Veduta della Torre Littoria, Gio Ponti e Cesare Chiodi
Torre Littoria, 1933
Veduta della Torre Littoria, Gio Ponti e Cesare Chiodi
XIII Triennale di Milano, 1964<br/>Ponte, Aldo Rossi e Luca Meda
XIII Triennale di Milano, 1964
Ponte, Aldo Rossi e Luca Meda
X Triennale di Milano, 1954<br/>“Vite nel vento”, scultura in legno, Tapio Wirkkala, foto Ancillotti
X Triennale di Milano, 1954
“Vite nel vento”, scultura in legno, Tapio Wirkkala, foto Ancillotti
X Triennale di Milano, 1954<br/>Abitazione a cupola geodetica, Richard Buckminster Füller, Roberto Mango, foto Fotogramma
X Triennale di Milano, 1954
Abitazione a cupola geodetica, Richard Buckminster Füller, Roberto Mango, foto Fotogramma
Sitemap