Una meditazione audiovisiva sulla sparizione

AVALANCHE #18

29 ottobre 2019

"Un viaggio temporale, uno specchio che riflette la storia del villaggio di Hichigh. Un documentario aperto e in costante divenire, un progetto di vita e dedizione continua a queste tradizioni millenarie" così l'artista Carlos Casas descrive AVALANCHE, progetto nato nel 2009 e presentato in Triennale a ottobre nella sua diciottesima versione. AVALANCHE #18 è una documentazione esaustiva del villaggio di Hichigh, nella catena montuosa del Pamir, al confine tra Tajikistan e Afghanistan. Il progetto è una complessa opera di traduzione in chiave contemporanea delle tradizioni e della cultura del Pamir e delle persone che abitano quel luogo.

La struttura dello spazio domestico del Pamir secondo i quattro elementi. © Carlos Casas

Pensato in maniera inedita, il display di AVALANCHE #18 è stato disegnato dal collettivo di architetti milanesi Raumplan prendendo come riferimento il modello delle case in Pamir: dal lucernario al colonnato, dalle zone perimetrali sulle quali si svolgono le attività quotidiane ai materassi dove accomodarsi assieme agli altri abitanti della casa. Nello spazio dell'Impluvium di Triennale sono stati riprodotti gli elementi dello spazio domestico che rappresenta, nella cultura del Pamir, uno spazio sacro, uno spazio di incontro.

Drawing by Raumplan

Raumplan è uno studio di architettura milanese fondato nel 2014. Il lavoro di Raumplan spazia dalla curatela, all'allestimento, alle installazioni. Raumplan ha collaborato con varie aziende e istituzioni, tra le quali Kartell, Museo Alessi, Archivio Storico Olivetti, Adidas, Vice, BASE Milano, Ikea, MEGA, CAMPO, Triennale Milano, Terraforma, Czar, Link Art Center. Il lavoro di Raumplan è stato pubblicato su varie riviste tra cui Domus, CNN, Vice, Artribune, La Repubblica e Corriere della Sera.

Foto: courtesy the artist and e/static

"Il Pamir è uno dei luoghi più inesplorati del pianeta, con una tradizione millenaria, legata all’inizio di noi come civilizzazione. Noi come spiritualità."

Ascolta Carlos Casas w/ Davide Giannella ospiti a Radio Raheem

Giuseppe Ielasi
Giuseppe Ielasi
Frederik Van Oudenhoven
Frederik Van Oudenhoven
Carlos Casas e Giuseppe Ielasi
Carlos Casas e Giuseppe Ielasi
Carlos Casas
Carlos Casas

AVALANCHE #18 è stata immaginata come una piattaforma che al suo interno ha ospitato altri interventi selezionati da Casas: un incontro tra l'artista e il compositore Giuseppe Ielasi, una lecture dell'etnoantropologo Frederik Van Oudenhoven e una live performance dell'artista Tambour Doux.

Carlos Casas

Carlos Casas (1974, Barcellona, Spagna) è un filmmaker e artista visivo: il suo lavoro è un incrocio fra film documentari, cinema, arte visiva e sonoro. I suoi film sono stati proiettati e premiati in festival in tutto il mondo, tra gli altri il Festival del Cinema di Venezia, il Festival Internazionale del Cinema di Rotterdam, il Festival Internazionale del Cinema di Buenos Aires, il Festival Internazionale del Cinema di Messico, la FID Marseille. Il suo lavoro è stato esposto e realizzato in istituzioni d'arte internazionali e gallerie come Tate Modern, Londra, Fondazione Cartier, Palais de Tokyo, Centre Pompidou, Parigi, Hangar Bicocca, Milano, CCCB Barcellona, GAM Torino e Bozar Bruxelles.

AVALANCHE #18
AVALANCHE #18
Frederik Van Oudenhoven
Frederik Van Oudenhoven
AVALANCHE #18
AVALANCHE #18
Carlos Casa e Davide Giannella
Carlos Casa e Davide Giannella

Crediti

Direzione artistica: Umberto Angelini
A cura di: Davide Giannella
Progetto di allestimento: Raumplan (Nicolò Ornaghi e Francesco Zorzi in collaborazione con Josefina Gonzalez)
Ospiti: Giuseppe Ielasi, Frederik Van Oudenhoven, Tambour Doux
Foto cover e ritratti: Gianluca di Ioia


AVALANCHE #18 è parte del progetto Parla Ascolta Guarda Fai, un programma di incontri, installazioni, mostre, performance, ascolti, proiezioni, laboratori e progetti a cura di Davide Giannella e Massimo Torrigiani/Fantom.

Eventi correlati

Sitemap