Parla Ascolta Guarda Fai

Ingresso gratuito

Carlos Casas con Frederik Van Oudenhoven

AVALANCHE #18

Incontro
23 OTT 2019, 16.00

AVALANCHE #18 è il secondo appuntamento del programma di Parla Ascolta Guarda Fai. “Un viaggio temporale, uno specchio che riflette la storia del villaggio di Hichigh. Un documentario aperto e in costante divenire, il progetto della mia vita”, così l’artista e regista Carlos Casas descrive AVALANCHE, progetto da lui avviato nel 2009 e arrivato alla sua diciottesima versione, che racconta il piccolo villaggio nelle alture del Pamir, in Tagikistan, “tetto del mondo” al confine con l’Afghanistan.
Il terzo appuntamento live del progetto AVALANCHE #18, ha come ospite l'etnoantropologo Frederik Van Oudenhoven, esperto di biodiversità e di agricoltura e autore del best seller culinario With Our Hand. Partendo dalla sua ricerca sul cibo nella regione del Pamir, con il contributo di immagini inedite e d'archivio, Carlos Casas e Van Oudenhoven, assieme ad altri ospiti, parleranno di cultura del cibo, costume e architettura, costruendo ponti e creando similitudini fra quel mondo arcaico e il nostro contemporaneo. Durante l'incontro ci sarà una live performance di Tambour Doux e Carlos Casas.

Carlos Casas (1974, Barcellona, Spagna) è filmmaker e artista visivo ed il suo lavoro è un incroccio fra film documentari, cinema, e arte visivo e sonoro. I suoi film sono stati proiettati e premiati in festival in tutto il mondo, come il Festival del Cinema di Venezia, il Festival Internazionale del Cinema di Rotterdam, il Festival Internazionale del Cinema di Buenos Aires, il Festival Internazionale del Cinema di Messico, la FID Marseille. Il suo lavoro è stato esposto e realizzato in istituzioni d'arte internazionali e gallerie come Tate Modern, Londra, Fondazione Cartier, Palais de Tokyo, Centre Pompidou, Parigi, Hangar Bicocca, Milano, CCCB Barcellona, GAM Torino, Bozar Bruxelles.

Frederik Van Oudenhoven, insieme a Jamila Haider, è l’autore del libro With Our Own Hands che racconta, per la prima volta, la storia culturale e agricola del Pamir afghano e tagico, una delle civiltà meno conosciute e più isolate del mondo. Attraverso la lente delle ricette locali, cento in totale, e accompagnato dal lavoro di tre fotografi pluripremiati, descrive il cibo Pamiri e le sue origini, le vite quotidiane delle persone, le loro lotte e celebrazioni. In un contesto in cui povertà, conflitti e sconvolgimenti politici hanno reso difficile per le persone esprimere e definire la propria identità, il cibo diventa un potente strumento per la sua sopravvivenza.

...altro

Crediti

Direzione artistica: Umberto Angelini
A cura di: Davide Giannella
Progetto di allestimento: Raumplan
Parla Ascolta Guarda Fai è un programma di incontri, installazioni, mostre, performance, ascolti, proiezioni, laboratori e progetti a cura di Davide Giannella e Massimo Torrigiani/Fantom.

Eventi correlati

Anteprima Archivio Digitale

X Triennale di Milano, 1954<br/>Labirinto dei ragazzi,Lodovico Barbiano di Belgioioso, Enrico Peressutti, Ernesto Nathan Rogers
X Triennale di Milano, 1954
Labirinto dei ragazzi,Lodovico Barbiano di Belgioioso, Enrico Peressutti, Ernesto Nathan Rogers
X Triennale di Milano, 1954<br/>Allestimento della mostra dell’industrial design, Achille e Piergiacomo Castiglioni, Roberto Menghi, Marcello Nizzoli, Alberto Rosselli, Augusto Morello, Michele Provinciali, foto Fortunati
X Triennale di Milano, 1954
Allestimento della mostra dell’industrial design, Achille e Piergiacomo Castiglioni, Roberto Menghi, Marcello Nizzoli, Alberto Rosselli, Augusto Morello, Michele Provinciali, foto Fortunati
IX Triennale di Milano, 1951<br/>Abitazione - Alloggio n. 7, Camera per due ragazzi, Marco Zanuso
IX Triennale di Milano, 1951
Abitazione - Alloggio n. 7, Camera per due ragazzi, Marco Zanuso
XIII Triennale di Milano, 1964<br/>Ponte, Aldo Rossi e Luca Meda
XIII Triennale di Milano, 1964
Ponte, Aldo Rossi e Luca Meda
Sitemap