FOG Performing Arts Festival

Ontroerend Goed

Are we not drawn onward to new erA

Spettacolo

Prima italiana
Durata: 70’

La pluripremiata compagnia belga Ontroerend Goed, acclamata dai critici come il gruppo teatrale più stimolante dell’ultimo decennio, presenta Are we not drawn onward to new erA, un capolavoro scenico che combina arti visive, teatro, poesia e politica. Il mito del progresso o la minaccia della fine del mondo? Come il suo stesso titolo, la performance è un palindromo: una frase che si può leggere anche alla rovescia. Sia che le nostre azioni collettive siano indirizzate alla distruzione o alla salvezza, sono irreversibili o possono essere disfatte? Di una bellezza mozzafiato, tecnicamente affascinante ed emotivamente sconvolgente, questo lavoro penetrante, presentato in prima italiana, è una metafora della minaccia che incombe sul nostro mondo.

Ontroerend Goed è un gruppo teatrale e performativo belga che crea e produce lavori che invitano gli spettatori a partecipare oltre che a guardare. Sono comparsi sulla scena internazionale nel 2007. Con ogni nuovo lavoro Ontroerend Goed realizza un’esperienza intensa costruita a partire dalla realtà; la vita continua durante la performance. La compagnia ha ricevuto numerosi premi in Europa e ha catturato l’attenzione dei critici a New York, Sydney, Londra e Hong Kong. Ontroerend Goed è organizzato come un collettivo coordinato dal direttore artistico Alexander Devriendt. I suoi membri sono: Charlotte De Bruyne, Charlotte Nyota Bischop, Aurélie Lannoy, Karolien De Bleser, Angelo Tijssens, David Bauwens, Wim Smet, Babette Poncelet e Karen Van Ginderachter.

...altro

Crediti

Regia: Alexander Devriendt 
Con: Angelo Tijssens, Charlotte De Bruyne, Maria Dafneros, Karolien De Bleser, Ferre Marnef, Michaël Pas 
Drammaturgia: Jan Martens 
Scenografia: Philip Aguirre 
Luci, suono, video: Jeroen Wuyts, Babette Poncelet 
Assistenza tecnica: Seppe Brouckaert 
Costumi: Charlotte Goethals, Valerie Le Roy 
Composizione: William Basinski 
Arrangiamenti: Joris Blanckaert 
Rifinitura della statua: Daan Verzele, Jelmer Delbecque, Jesse Frans 
Fotografia: Mirjam Devriendt 
Stage: Morgan Eglin, Tim De Paepe 
Un ringraziamento a: Ilona Lodewijckx, Luc De Bruyne, Matthieu Goeury, Simon Stokes, Björn Doumen, Les Ballets C de la B, coinvolti nel pre-studio ‘koortsmeetsysteemstrook’ al Toneelacademie Maastricht e il nostro fantastico pubblico-test.  La performance mette in scena Disintegration Loops di William Basinski eseguita da Spectra Ensemble Produzione: Ontroerend Goed 
Co-produzione: Spectra, Kunstencentrum Vooruit Gent, Theatre Royal Plymouth, Adelaide Festival, Richard Jordan Productions

Calendario

mercoledì 13 maggio 2020, ore 18.00
giovedì 14 maggio 2020, ore 18.00

Highlights

Collezione e Archivi

Veduta notturna del Palazzo dell'Arte ripreso dalla Torre Lsittoria
Veduta notturna del Palazzo dell'Arte ripreso dalla Torre Lsittoria
Caleidoscopio nella Sezione introduttiva a carattere internazionale, nel Salone d'onore
Caleidoscopio nella Sezione introduttiva a carattere internazionale, nel Salone d'onore
Sculture piramidali di Lynn Chadwick, nell’allestimento del Grande numero: l’intervento figurativo a grande scala
Sculture piramidali di Lynn Chadwick, nell’allestimento del Grande numero: l’intervento figurativo a grande scala
Veduta notturna dell’abitazione a cupola geodetica di Füller, progetto dell’allestimento dell’architetto Roberto Mango, realizzata nel parco Sempione per la decima Triennale
Veduta notturna dell’abitazione a cupola geodetica di Füller, progetto dell’allestimento dell’architetto Roberto Mango, realizzata nel parco Sempione per la decima Triennale
Sitemap